Martedì, 22 Mag, 2018

Retroscena Politano Napoli: "Ceduto se avessimo preso Caprari"

Elettra Stolfi | 15 Febbraio, 2018, 14:52

Chi, già oggi, si lamenta della ripartizione dei diritti televisivi è il direttore sportivo del Sassuolo, Giovanni Carnevali: "Noi riceviamo 23 milioni all'anno dalla famiglia Squinzi e spero abbiano la voglia di continuare, altrimenti la vedo nera per il Sassuolo che, come una grande azienda, non vuole solo raggiungere obiettivi sul campo, ma anche provare a trovare nuovi scopi nel mondo del calcio".

La trattativa tra Sassuolo e Napoli per Matteo Politano ha monopolizzato tutte le ultime ore della sessione invernale del calciomercato: un trasferimento sfumato nei minuti finali, quando il club partenopeo è arrivato ad offrire cifre elevatissime pur di portarsi a casa l'attaccante. Di lui se ne è parlato troppo, la situazione era molto più semplice di quanto è stato raccontato. A gennaio non cediamo i giocatori più importanti, Zaza e Defrel sono gli esempi. "Nelle ultime ore il Napoli ha provato a prendere Farias e ci voleva dare in prestito anche Ounas ma non c'erano i tempi". Leggere e approvare 40 pagine in così poco tempo è impossibile. Cè stato un momento che la cosa poteva andare in porto. "Più che altro a darci fastidio sono state le illazioni fatte sulla Juventus e Marotta, una mancanza di rispetto". Giuntoli è un grande professionista, ma non cè stata comunicazione tra ds e De Laurentiis. E' stata una provocazione, quella di De Laurentiis e del contratto di Ounas. Quando poi ho sentito dire che Politano non era nemmeno la prima scelta!

Altre Notizie