Domenica, 25 Febbraio, 2018

Napoli, Ghoulam: "Champions? Un fallimento"

Napoli, il Prof Mariani tranquillizza: Ghoulam furibondo: 'Ricevute minacce, hanno inventato una cosa tremenda su me'
Elettra Stolfi | 15 Febbraio, 2018, 14:49

Nonostante i palesi errori del Napoli in sede di calciomercato, si può però dare anche un'altra chiave di lettura. Il laterale algerino si confessa a Le Buteur, la più autorevole testata sportiva del suo paese, e spiega che "il gesto dei miei compagni di squadra durante il match con la Lazio non mi ha sorpreso, siamo una famiglia. Il nuovo infortunio? Siamo credenti, sappiamo che bisogna andare avanti e avere pazienza".

Sfortunatissimo Faouzi Ghoulam, che dopo la rottura del legamento crociato è alle prese con un altro infortunio, ovvero la frattura della rotula, che lo continua a tenere ai box. "Sono tranquillo perché ho accanto colleghi straordinari che mi sostengono, e questo mi trasmette la forza necessaria per tornare il prima possibile". La sua assenza, oltre che per il Napoli, è stata una grave perdita anche per molti fantallenatori. Ho letto che mi sarei iniettato un virus influenzale, simulando la mia malattia. Questo mi ferisce a volte perché nessuno può negare che ci siano due categorie in Algeria. E cattiveria gratuita. Superare tutto ciò è molto difficile, si cerca di mettere in discussione il mio patriottismo.

Ti ha indebolito a livello mentale?

Innanzitutto il Napoli. "Un peccato l'uscita dalla Champions, avevamo i mezzi per andare avanti bene". Secondo me eravamo così concentrati sullo scudetto che alla fine non abbiamo messo laggressività giusta in Europa.

A Napoli siete superstiziosi per la parola Scudetto, eviti di parlarne?

. Questa è una parola che non pronunciamo qui a Napoli perché sono superstiziosi. Io sono un credente, non mi preoccupo, ma rispetto i sostenitori di questo grande club, evito di pronunciarlo nelle mie dichiarazioni.

Infine, una battuta anche sul connazionale Ounas.

"Ero un pò dispiaciuto con lui, non mi ha chiamato prima di arrivare al Napoli anche se sapevo che avrebbe vestito l'azzurro". Per lui Napoli è stata una scelta eccellente, presto diventerà uno dei migliori giovani in Italia ed in Europa. "Cerchiamo di aiutarlo e d farlo inserire, insieme a Mertens e Kalidou, perché ha talento ed un grande futuro davanti".

Altre Notizie