Venerdì, 22 Giugno, 2018

Isola dei famosi, nuova eliminazione: Francesca Cipriani dovrà abbandonare il programma?

Isola dei famosi nuova eliminazione Francesca Cipriani dovrà abbandonare il programma Isola dei famosi, nuova eliminazione: Francesca Cipriani dovrà abbandonare il programma?
Zaira Scannapieco | 15 Febbraio, 2018, 17:51

La gioviale showgirl di Colorado, ex fraquentatrice delle feste ad Arcore e coinvolta nel caso Ruby, si trova attualmente all'Isola dei Famosi e, pertanto, non può essere ascoltata in tribunale in qualità di testimone.

Oltre alle vicende legate al reality show, nelle ultime ore il nome di Francesca Cipriani è apparso sulle prime pagine di tutti i giornali di informazione dato che la Procura di Milano, in merito al processo ter relativo allo scandalo conosciuto come "Ruby-gate", ha dato parere negativo alla richiesta di rito abbreviato avanzata dai legali di Giovanna Rigato. Men che meno si può attivare un'improbabile rogatoria internazionale per ascoltarla come testimone.

L'istanza è stata presentata nei giorni scorsi al gup Maria Vicidomini in uno dei filoni del caso Ruby ter con al centro le accuse di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza e che vede imputato anche Silvio Berlusconi. Il giudice si dovrà esprimere il prossimo 26 marzo, quando deciderà anche su un'eccezione di "nullità" e di invio degli atti a Monza e Treviso, presentata dal legale del leader di FI.

Le novità sui protagonisti della tredicesima edizione del reality in riva al mare, rivelano che tira aria di tempesta per Francesca Cipriana, la biondissima che ha dichiarato di essere stata vittima dei bulli, tanto da aver ricorso alla chirurgia estetica per migliorare il suo aspetto.

Una richiesta differente rispetto a quelle inoltrate dalle altre giovani signorine dello star system, pagate dall'ex premier per dire il falso nel processo Ruby. In aula tuttavia i pm hanno detto no all'abbreviato condizionato, precisando che non si può chiedere la testimonianza in aula di una teste (anche imputata in procedimento connesso e che si potrebbe avvalere della facoltà di non rispondere) che è in Honduras, dove sta partecipando a un programma tv.

Nel caso l'istanza venisse accolta dal gup (l'imputata potrebbe anche chiedere e ottenere, semmai, l'abbreviato 'semplice', non condizionato a deposizioni) si arriverebbe in tempi rapidi ad una prima sentenza sul caso Ruby ter.

La difesa potrebbe, invece, secondo i pm, depositare un verbale difensivo scritto con la testimonianza a cui è interessata.

Una presunta insinuata corruzione in atti giudiziari, la quale sarebbe avvenuta in quel di Milano e per tale motivo il pubblico ministero hanno richiesto e ottenuto mesi fa la restituzione degli atti trasmessi precedentemente a Pescara, Monza e Treviso. I pm si sono opposti evidenziando un 'paradosso': nel procedimento Ruby ter a Torino, infatti, la difesa di Berlusconi ha chiesto che gli atti tornino di nuovo a Milano.

Altre Notizie