Venerdì, 22 Giugno, 2018

Internazionali di Motocross: Cairoli vince nella sua Sicilia

Internazionali di Motocross: Cairoli vince nella sua Sicilia Internazionali di Motocross: Cairoli vince nella sua Sicilia
Elettra Stolfi | 15 Febbraio, 2018, 07:44

Il sole è tornato a splendere sulla pista di Noto giusto in tempo per la seconda gara degli Internazionali d'Italia di Motocross: un nubifragio, infatti, aveva messo a dura prova l'organizzazione, ma dal fango della mattina si è passati alla polvere del pomeriggio. La quinta posizione è di Tanel Leok (Husqvarna) mentre Alessandro Lupino (Kawasaki Gebben) è sesto. Tony Cairoli ha interpretato nel modo migliore le insidie del tracciato, praticamente in configurazione mondiale con buche e canali molto profondi, confermandosi il riferimento anche sul terreno duro.

MX2 - Assente Pauls Jonass occhi puntati invece su Gianluca Facchetti (Ktm), Michele Cervellin (Honda) e Morgan Lesiardo (Ktm), mentre in 125 si annuncia battaglia tra Mattia Guadagnini (Husqvarna) ed Emilio Scudieri.

Conferma quindi della vittoria di Cairoli con Febvre secondo e Alessandro Lupino terzo. Jeremy Van Horebeek ha ottenuto il terzo posto.

Supercampione - Nella classe regina il podio finale che vede Cairoli primo su Van Horebeek e Febvre. A Cairoli va comunque la Tabella Rossa di Leader della MX1 che guida con 220 punti davanti a Febvre che ne ha 180 e Van Horebeek che dista 20 punti dal compagno di squadra. Il primo pilota della Mx2 è risultato Alvin Ostlund (Yamaha Sm Action), quinto assoluto.

Nella classifica generale Renaux guida con 165 punti, davanti a Cervellin a 160 e Lawrence a 120. Partito al comando, con tanto di Holeshot, Tony deve lasciare la leadership della gara MX1 a Romain Febvre (Yamaha), che lo supera quando mancano quattro giri dalla fine, approfittando di un'incertezza di Cairoli nel superare un doppiato. Nella supercampione Cairoli è in testa con 240 punti, secondo Febvre con 180, terzo Tannel Leok a 105. Il francese è riuscito a sorprendere Antonio Cairoli nei giri finali e a tagliare il traguardo in prima posizione. Terzo in gara 1 Alberto Barcella (Husqvarna Team Maddii Racing) che nella seconda frazione ha invertito la posizione con Alessandro Facca (KTM Marchetti Racing), che sale così sul podio. E domenica, a Mantova, potrebbe arrivare il titolo di Supercampione della MX Italia per il "cannibale" di Patti. La terza prova degli Internazionali d'Italia è in programma per il 18 febbraio sulla pista di Mantova.

Altre Notizie