Domenica, 25 Febbraio, 2018

Sputi e bottigliette contro la Meloni circondata a Livorno dai centri sociali

ApprofondimentiPolitica      Una Meloni abbandonata subisce l’assalto rosso a Livorno                   Di Anna Pedri-        14 febbraio 2018       59       4 ApprofondimentiPolitica Una Meloni abbandonata subisce l’assalto rosso a Livorno Di Anna Pedri- 14 febbraio 2018 59 4
Rufina Vignone | 14 Febbraio, 2018, 17:40

Oggi pomeriggio la leader di FdI è stata nella città toscana dove ha fatto una passeggiata nel quartiere popolare di Sant'Andrea e proprio qui alcuni manifestanti le hanno prima cantato 'Bella ciao' e poi intonato cori come 'Livorno è antifascista'. Tra cui anche quello di Laura Boldrini. "Da una parte Fratelli d'Italia che parla con i commercianti, con le persone comuni, di sicurezza, di tutela del piccolo commercio, di identità, di marchio italiano".

E' la stessa Meloni a pubblicare su Facebook un video, scrivendo: "La mia giornata a Livorno finisce così: sputi, cori, lanci di bottiglie e calci all'autovettura. Dall'altra i soliti quattro deficienti dei centri sociali che quattro giorni fa in branco prendevano a calci un brigadiere dei carabinieri mentre era a terra e che oggi vogliono impedire a me di parlare". "In tale senso - hanno concluso - auspichiamo che in tutti i Comuni d'Italia, come a Pontedera, siano prontamente approvati modifiche ai regolamenti comunali affinché siano vietati la concessione e l'utilizzo di spazi nei vari territori comunali alle associazioni o a chi intenda in tali contesti promuovere manifestazioni che si richiamano al fascismo o che abbiano orientamenti razzisti, xenofobi, antisemiti, omofobi e discriminatori in palese ed evidente contrasto con i principi democratici inderogabili sanciti nella Costituzione della Repubblica Italiana". Piena solidarietà è stata espressa anche dal ministro della Difesa Roberta Pinotti: "Inaccettabile l'aggressione nei suoi confronti a Livorno".

Ad ogni modo, Giorgia Meloni ha ricevuto solidarietà anche dalle forze politiche opposte. La democrazia è un bene prezioso riconquistato all'Italia.

L'incontro è servito per portare a conoscenza del candidato al Senato di FDI le problematiche ma anche le innumerevoli opportunità che il nostro territorio può e deve saper usare meglio.

Altre Notizie