Domenica, 25 Febbraio, 2018

Capoterra uomo picchiato a morte per uno spinello: arrestate due persone

Una gazzella dei carabinieri in una Una gazzella dei carabinieri in una
Rufina Vignone | 14 Febbraio, 2018, 16:32

Un uomo, Vincenzo Crisponi, 56 anni di Capoterra, è stato massacrato di botte e ucciso questo pomeriggio a Capoterra, in provincia di Cagliari.

L'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una rissa scoppiata per futili motivi. Sul posto è subito arrivata un'ambulanza.

I medici hanno tentato a lungo di rianimare il 56enne, ma non c'è stato nulla da fare.

Il 2 maggio 2017, sempre a Capoterra, un altro omicidio aveva scosso la comunità sarda per la barbara uccisione di Maria Bonaria Contu, 60enne accoltellata a morte in un parcheggio. A quanto pare Crisponi ha avuto una violenta discussione con altre persone, poi dalle parole si sarebbe passati alle mani. Il 56enne sarebbe stato colpito ripetutamente, finendo a terra. Vittima e presunti assassini erano noti alle forze dell'ordine. Uno dei due, dopo l'aggressione, sarebbe tornato nella zona e alcuni cittadini lo hanno indicato ai militari. Dopo aver ascoltato alcuni testimoni, i carabinieri della compagnia di Cagliari, nella notte, hanno condotto in carcere, a Uta, Ignazio Siddi, 43 anni, e Francesco Farigu, di 41, a disposizione del magistrato.

Altre Notizie