Sabato, 21 Aprile, 2018

Inter, Spalletti: "La Roma vende tutti? Ho sempre fatto chiarezza in conferenza"

Spalletti'Così Brozovic si autoesclude Fonte Getty Images
Elettra Stolfi | 12 Febbraio, 2018, 10:34

I fischi di San Siro si sono alla fine trasformati in applausi, anche per i nerazzurri sono adesso tornati al terzo posto in classifica, scavalcando la Lazio.

Prosegue Spalletti: "La squadra ha avuto diverse situazioni importanti per far gol, la prestazione è stata eccezionale per il momento che stiamo vivendo e per quello che abbiamo proposto in campo".

Il centrocampista croato era partito molto bene, servendo l'assist per la rete iniziale di Eder, poi è calato nettamente ed è stato sostituito al 13′ della ripresa, per far posto al neo acquisto Rafinha. Infine sulle polemiche di Brozovic: "L'allenatore e la società devono far rispettare le regole". Nonostante l'inferiorità numerica il Bologna prova ad approfittare dell'imprecisione dell'Inter per cercare il pareggio, tuttavia la grande pressione non riesce a trasformarsi in occasioni pericolose ed il match finisce con la vittoria dei padroni di casa. Il Bologna si ritrova poi in dieci per l'espulsione di Mbaye che si fa ammonire due volte nel giro di cinque minuti. Il nostro gol è arrivato con una pressione che ha costretto il difensore a sbagliare, dobbiamo insistere di più nella ricerca di queste giocate altrimenti si diventa troppo scontati e l'avversario è avvantaggiato. Palacio non esulta e riceve gli applausi sportivi del suo ex pubblico.

L'Inter ha giocato un po' meglio del solito. L'Inter però non ne approfitta e allora il Bologna inizia a mettere la testa fuori, trascinato da un encomiabile Palacio (che per troppa generosità rimedia anche un giallo che gli costerà la sfida col Sassuolo). Resta negli spogliatoi Miranda (risentimento all'adduttore), esordio assoluto per Lisandro Lopez.

Dopo il Crotone aveva detto che aveva ancora qualche carta da giocare. Finisce 2-1 a San Siro, per l'Inter una vittoria da cui ripartire per il prosieguo della stagione.

Marcatori: Eder (I) al 2', Palacio (B) 25' pt; Karamoh (I) al 18' st.

INTER (4-3-3): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Cancelo; Rafinha, Vecino, Borja Valero; Candreva, Icardi, Perisic.

Altre Notizie