Sabato, 21 Aprile, 2018

Il Giorno del Ricordo a Casale Monferrato

Vittime delle Foibe, a Campobasso il Giardino del ricordo Giorno del Ricordo, Ventura e Soldi al monumento degli esuli istriano dalmati
Rufina Vignone | 12 Febbraio, 2018, 01:14

In occasione del Giorno del Ricordo, una delegazione di Fratelli d'Italia insieme ai candidati alle regionali Marcello Ventura e Francesca Soldi ha reso omaggio ai martiri delle Foibe e alla memoria degli esuli istriano-giuliano-dalmati presso il civico cimitero di Cremona. Una tragedia provocata da una pianificata volonta' di epurazione su base etnica e nazionalistica.

"Gli imbarazzi politici relativi alla questione del confine orientale hanno fatto sì che troppo a lungo questa pagina della storia non fosse portata alla luce".

In questi giorni abbiamo organizzato diversi volantinaggi in tutta Italia per non far calare l'attenzione sul tema sia fuori dai cancelli delle scuole superiori che per le strade e piazze delle nostre affinché dal sacrificio di quei Martiri si alimenti la speranza di una Nazione che sappia, unita, costruire il proprio futuro. "Per molti di loro l'esodo ha significato povertà e privazioni".

I danni del nazionalismo estremista, dell'odio etnico, razziale e religioso si sono perpetuati, anche in anni a noi molto più vicini, generando guerre fratricide, stragi e violenze disumane.

"L'Unione Europea è nata per contrapporre ai totalitarismi e ai nazionalismi del Novecento una prospettiva di pace, di crescita comune, nella democrazia e nella libertà".

"IL SEME DELLA MEMORIA", la tragedia dell'esodo giuliano-dalmata raccontata dai testimoni e dalle immagini d'epoca.

Ricorre oggi, 10 febbraio 2018, il Giorno del Ricordo, la commemorazione delle vittime italiane di Istria, Fiume e Dalmazia, durante e dopo la seconda guerra mondiale dove in migliaia tra uomini, donne e bambini, furono trucidati dal regime comunista di Tito e gettati nelle Foibe. La manifestazione "Pordenone e il ricordo" è promossa dagli assessorati all'istruzione e politiche giovanili e alla cultura in collaborazione con l'Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e l'orchestra "LeoMajor" del liceo Leopardi Majorana.

Altre Notizie