Sabato, 20 Gennaio, 2018

Siracusa, secondo giorno di protesta all'Istituto Quintiliano

Siracusa, si staccano calcinacci al liceo Quintiliano Ferite due studenti: «Nostre scuole non sono sicure» Siracusa, sciopero al "Quintiliano" dopo il cedimento di un tetto - VIDEO
Irmina Pasquarelli | 14 Gennaio, 2018, 00:20

News Siracusa: il presidente e il vicepresidente della Consulta Comunale Giovanile di Siracusa, Andrea Auteri e Alessandro Maiolino intervengono in merito al crollo di alcuni calcinacci presso il Liceo Polivalente "Quintiliano" (leggi qui). Una soluzione temporanea potrebbe essere il "Gagini", oppure l'utilizzo parziale dei locali dell'"Einaudi", considerato che sta per trasferirsi nella nuova sede di contrada Pizzuta. Domani a mezzogiorno, infatti, è previsto l'incontro tra il commissario del Libero consorzio Giovanni Arnone con una delegazione di studenti, genitori e professori. L'Unione degli Studenti ribadisce "il disinteresse verso l'istruzione e la scuola".

Siracusa, si staccano calcinacci al liceo Quintiliano Ferite due studenti: «Nostre scuole non sono sicure»

Anche i Giovani Democratici si stanno muovendo per i loro compagni del Quintiliano, e lo fanno mandando una lettera indirizzata a: Prefetto del Comune di Siracusa, all'Assessore agli enti pubblici, Bernadette Felice Grasso e all'Assessore alla formazione, Roberto Lagalla, della Regione Sicilia. Due studentesse sono state colpite una alla spalla e l'altra alla testa. Assolutamente no, secondo Vinciullo, al ricorso ai doppi turni."Parecchi dei ragazzi che frequentano il Quintiliano" - evidenzia l'ex parlamentare regionale - "sono pendolari e l'Ast, di pomeriggio, non è in condizione di assicurare il servizio". "Chiediamo non di tappare il buco con una pezza, ma di attivare un piano scuola che si occupi di verificare l'agibilità degli edifici destinati all'uso scolastico e, se del caso, la rimozione, cioè la norma edilizia, degli impedimenti fisici che ledono l'istruzione e la salute dei nostri concittadini".

Altre Notizie