Sabato, 20 Gennaio, 2018

Lactalis: contaminazione salmonella. Coinvolte 83 nazioni

Francia, scandalo per salmonella nel latte per neonati. MDC chiede rassicurazioni al Ministero Salute Francia, il latte contaminato ancora sugli scaffali
Remigio Civitarese | 14 Gennaio, 2018, 13:05

Un caso è stato segnalato anche in Spagna riguardante un bambino che ha consumato latte contaminato della ditta francese e poi un altro caso, ma ancora da confermare in Grecia.

Besnier, in un'intervista al Journal du Dimanche, ha promesso che le famiglie colpite dalla salmonella saranno risarcite e ha negato che l'azienda abbia cercato di nascondere la contaminazione dell'impianto: "Ci saranno delle indagini alle quali collaboreremo pienamente".

Le nazioni coinvolte sarebbero almeno 83 e sono state ritirate 12 milioni di confezioni. Quello a cui pensiamo sono prima di tutto le conseguenze di questa crisi sanitaria per i consumatori, bambini sotto i sei mesi. Centinaia di azioni legali sono state intentate contro il gruppo da famiglie che hanno avuto i loro bambini avvelenati dalla compagnia. I controlli già effettuati in Francia hanno permesso di trovare scatole di latte potenzialmente contaminate nei supermercati, ma anche in farmacie, asili nido e ospedali.

Leader industriali, intermediari e dettaglianti devono ora "gettare ogni possibile luce sulle carenze che hanno scoperto e assicurarci che nessuno dei prodotti in questione è ancora sul mercato o nei negozi", ha detto il ministro dell'Agricoltura francese, Stephane Travert, in conferenza stampa. La catena di ipermercati Casino, che possiede anche i marchi Franprix e Geant, è stata l'ultima a farsi avanti confessando di aver venduto un totale di 363 articoli che avrebbero dovuto essere tolti dagli scaffali. L'allarme non riguarda l'Italia, dove il gruppo non vende latte artificiale, mentre in altri Paesi d'Europa, in Africa, in Sud America e in Cina esporta decine di baby milk con i marchi Milumel, Picot e Celia. "Anche perché - ricorda Luongo - lo stabilimento coinvolto nello scandalo è lo stesso che già nel 2005 era stato incriminato per alcuni casi di salmonella". Le associazioni di consumatori francesi si preparano a dare battaglia, con gli avvocati che preparano una mega-causa.

Lo ha annunciato il gruppo lattiero - caseario francese Lactalis, dopo i casi di salmonella. "La sicurezza alimentare di tutti i cittadini, francesi ed europei, è una priorità che deve essere garantita ai maggiori livelli: non ci sarà alcuna tolleranza", ha spiegato Macron, che non ha escluso possano essere presi provvedimenti sanzionatori.

Altre Notizie