Venerdì, 19 Gennaio, 2018

Affonda petroliera con 136mila tonnellate di greggio: "Possibile disastro ambientale"

Cina affonda la petroliera iraniana morti i membri dell'equipaggio. Rischio disastro ambientale Cina affonda la petroliera iraniana morti i membri dell'equipaggio. Rischio disastro ambientale
Rufina Vignone | 14 Gennaio, 2018, 13:39

La petroliera iraniana andata a fuoco al largo della Cina è colata a picco.

"In base alle notizie fornite dall'Amministrazione pubblica oceanica, la Sanchi è colata interamente a picco", ha scritto l'agenzia di stampa Xinhua. Salgono così a tre i cadaveri ritrovati, ma le operazioni sono state rese difficili dalle condizioni che intanto stavano peggiorando sulla petroliera: secondo la tv, ai soccorritori è stato persino impedito di entrare negli alloggi dell'equipaggio per le alte temperature che hanno raggiunto gli 89 gradi.

L'incidente risale al 6 gennaio: una petroliera iraniana - la Sanchi - si è scontrata con un mercantile nel Mar della Cina a 300 km a est da Shanghai, prendendo popi fuoco.

La petroliera batteva bandiera panamense ed era di proprietà della National Iranian Tanker Company (Nitc), gestore della flotta di petroliere iraniana.

E ora si teme il disastro ambientale, la nave trasportava infatti 136mila tonnellate di petrolio ultraleggero. Stava spedendo prodotti alla società sudcoreana Hanwha Total.

Altre Notizie