Venerdì, 19 Gennaio, 2018

Pullman Vicenza bloccato, gara annullata

All'urlo di CAOS VICENZA CALCIO, ORDINATO IL SILENZIO STAMPA
Elettra Stolfi | 13 Gennaio, 2018, 16:21

Dopo aver constatato la situazione è stato stabilito che il bus con a bordo i giovani del Vicenza - che avrebbero dovuto prendere il posto dei giocatori della prima squadra, in sciopero - non partisse alla volta di Padova.

A spiegare quanto accaduto infatti è arrivata una nota del Vicenza tramite cui si apprende che un gruppo di tifosi ha bloccato il pullman prima della partenza per Padova, pullman che doveva trasportare la Berretti dato che la Prima squadra è in sciopero. La società è gravata da un arretrato di IVA per 6,5 milioni oltre ad avere una serie di debiti non ben precisati, stimati in circa 15 milioni. Ora il Vicenza è nella parte bassa della classifica, ma poco importa se il rischio è di vedere la squadra esclusa dal campionato.

Ecco il comunicato diramato dal club in merito ai fatti accaduti: "A fronte della presenza di donne e bambini, le forze dell'ordine fanno sapere di non aver abbastanza personale che possa garantire la possibilità d'uscita del pullman e che non sarà fattibile la sua partenza". A fronte della circostanza creatasi la partita dovrà intendersi a tutti gli effetti annullata. Ci riserveremo di quantificare i danni e di individuarne i responsabili.

Non è una novità e la notizia era attesa da giorni: in queste ore la procura di Vicenza ha depositato l'istanza di fallimento del Vicenza Calcio, che ha un'esposizione debitoria importante (si parla di diversi milioni di euro) e che non paga i tesserati da mesi. "L'aver limitato la libertà di scelta di questi ragazzi, riteniamo sia lesivo della libertà degli stessi".

Altre Notizie