Sabato, 20 Gennaio, 2018

Milan, la Procura indaga sul passaggio del club: ipotesi riciclaggio per Berlusconi

Successo di misura per il Milan grazie ad un gol del suo capitano Bonucci che aggancia Udinese Fiorentina e Torino a 28 punti in zona Europa League Milan, la Procura ha avviato un'inchiesta sulla vendita della società rossonera
Elettra Stolfi | 13 Gennaio, 2018, 13:21

Le ultime indiscrezioni, infatti, porterebbero all'accusa di riciclaggio all'ormai ex presidente Silvio Berlusconi. I dubbi su Yonghong Li inoltre non hanno convinto né l'UEFA né evidentemente la Procura, che ha deciso di aprire un'inchiesta per fare luce su presunte irregolarità dell'operazione.

"Bufera Milan, inchiesta sulla vendita" titola questa mattina la Stampa di Torino, dando notizia di un'inchiesta che ipotizza una cessione della società a prezzo gonfiato e il successivo rientro di una "cifra sostanziosa". Il costo complessivo dell'operazione è arrivato a 740 milioni di euro e il sospetto è che si sia trattata di una vendita gonfiata.

BERLUSCONI. Il prossimo 4 marzo si voterà per il nuovo parlamento e governo: questa vicenda rischia di pesare sulla campagna politica di Berlusconi, anche se è verosimile che lo staff dell'ex Cavaliere lavori sulla dialettica della "giustizia ad orologeria". De Pasquale, che già in passato aveva indagato Berlusconi per frode fiscale sui diritti tv, sembrerebbe che stia indagando sulla derivazione dei soldi utilizzati per l'acquisto del Milan e, tra le tante ipotesi, non si esclude il reato di riciclaggio. Da lì erano partite una serie di verifiche per accertare il percorso dei flussi finanziari.

Altre Notizie