Venerdì, 22 Giugno, 2018

Genitori rompono costola a un insegnante: aveva rimproverato loro figlio

Genitori rompono costola a un insegnante: aveva rimproverato loro figlio Genitori rompono costola a un insegnante: aveva rimproverato loro figlio
Rufina Vignone | 12 Gennaio, 2018, 12:16

Un insegnante di educazione fisica ha rimproverato un alunno e i genitori si sono recati a scuola e hanno picchiato il docente con calci e pugni, provocandogli la rottura di una costola.

I testimoni che hanno assistito all'aggressione all'interno dell'istituto Vittorini di Avola hanno sottolineato come il professore non abbia reagito all'aggressione, cercando solamente di sottrarsi ai colpi di marito e moglie che arrivavano all'impazzata. Solo l'intervento tempestivo degli altri docenti dell'Istituto è riuscito a fermare la coppia ed ha evitato peggiori conseguenze.

Sono dovuti intervenire i carabinieri a riportare la calma nella scuola media, luogo deputato all'istruzione e all'educazione degli adolescenti. Da chiarire le ragioni del pestaggio compiuto dalla coppia.

Il padre, un operaio di 47 anni, e la madre, una casalinga di 33, hanno cominciato a urlare e picchiarlo. Calci e pugni ai danni dell'ignaro professore, colpevole di aver rimproverato il figlio. Entrambi sono stati denunciati per lesioni e interruzione di servizio pubblico: hanno dichiarato ai carabinieri di essere stati contattati dal figlio che ha raccontato di urla nei suoi confronti e di un libro lanciato in testa.

Poi ammette: "Sono stata io a colpire il professore, sono stata un po' violenta, ma gli chiederò scusa solo se lui chiederà scusa a mio figlio", conclude la mamma dell'alunno siciliano che si è sentito umiliato dal prof.

Altre Notizie