Sabato, 21 Aprile, 2018

Polizia ferroviaria: controlli a tappeto

Siracusa: Bilancio della Polizia Ferroviaria; controllo del territorio. Pachino- Incendio di una vettura MIGRANTI: TRENI SCORTATI DALLA POLFER
Rufina Vignone | 10 Gennaio, 2018, 23:19

Oltre ai 677 pattugliamenti nelle stazioni, che nel capoluogo di regione hanno impegnato anche il Reparto Mobile e le Unità Cinofile della Questura di Torino, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno scortato anche i passeggeri di 560 regionali o treni a lunga percorrenza. Invariati i dati inerenti la mortalità connessa agli incidenti ferroviari, 25 i casi nel 2017 rispetto ai 26 del 2016. Con il progetto "Train...to be cool" gli operatori della Polizia Ferroviaria hanno incontrato, durante l'anno scolastico 2016/2017, quasi 4000studenti. Sono stati scortati complessivamente 3.429 convogli ferroviari.

Si chiude per la Polizia Ferroviaria un anno che ha visto le celebrazioni del 110° anniversario della sua fondazione. Tra i passaggi fondamentali della storia vissuti "in prima linea" dalla più antica delle Specialità della Polizia di Stato: le due guerre mondiali e la successiva ricostruzione; le migrazioni di massa con l'utilizzo del treno (a partire dagli anni '50) di milioni di persone dirette dal sud al nord (dell'Italia o dell'Europa) in cerca di migliori condizioni di vita; il triste periodo degli "anni di piombo", che non hanno risparmiato l'ambito ferroviario.

Il Compartimento di Polizia Ferroviaria della Sardegna è parte di questo sistema integrato e partecipa all'attuazione delle linee strategiche attuate a livello nazionale per la tutela della sicurezza degli utenti dei trasporti ferroviari.

Complessivamente gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno permesso di identificare 4700 persone, di cui 22 poi denunciate e una sottoposta agli arresti.

Nel 2017 si è inoltre concluso il processo di informatizzazione degli archivi della Specialità, con conseguente produzione ed archiviazione on line di tutta la documentazione in ingresso ed in uscita.

Emergenza terrorismo, partenze e arrivi, grande movimento di persone all'interno delle stazioni ferroviarie. Tra i fatti più violenti, quelli che hanno coinvolto il treno Italicus ( 4 agosto 1974, 12 morti e 48 feriti), la strage di Bologna ( 2 agosto 1980, 85 morti e 200 feriti), il treno R904 (23 dicembre 1984, 16 morti e 260 feriti).

Altre Notizie