Mercoledì, 25 Aprile, 2018

Ma dai! Nuovi treni troppo grandi: non entrano nel tunnel

Napoli i nuovi treni sono troppo lunghi non entrano nel tunnel   
                       
                
         Oggi alle 09:22 Napoli i nuovi treni sono troppo lunghi non entrano nel tunnel Oggi alle 09:22
Rufina Vignone | 10 Gennaio, 2018, 07:19

Nonostante i nuovi fondi varati dal Governo per il completamento delle linee 1 e 6 della metropolitana di Napoli, il programma delle aperture potrebbe slittare a causa di un nuovo problema "tecnico".

Qualcuno ha ventilato l'ipotesi che potessero essere utilizzati i vecchi convogli da 25 metri, che furono acquistati al tempo dei Mondiali di Italia '90, treni peraltro a due moduli, anziché quattro. Che entrano nelle gallerie, le dimensioni sono standard. È l'ultimo paradosso dell'Anm, azienda di trasporto napoletana, da pochi giorni in pre concordato preventivo.

I treni lunghi 39 metri che dovrebbero entrare in servizio nel 2019, con la riapertura della tratta chiusa dal 2014 e l'inaugurazione della stazione di San Pasquale, nel cuore di Chiaia, sono quindi troppo lunghi per entrare nel deposito di Fuorigrotta. E' adatta solo ai vecchi trenini dell'ex Ltr, in funzione dal 2007 al 2014 sulla tratta Fuorigrotta-Mergellina. L'assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti del Comune di Napoli, Mario Calabrese, è intervenuto sulla polemica per fare le dovute precisazioni. Lintoppo, a suo dire, sarebbe dovuto a un ritardo da parte del Comitato interministeriale per la programmazione economica, che ha "finanziato solo lo scorso 24 dicembre (dopo almeno 10 anni) i lavori per la costruzione del deposito della Linea 6 che sorgerà a via Campegna e che avrà un ingresso a raso al tunnel ferroviario". Facciamo chiarezza: "le gallerie della linea 6 sono commisurate alla larghezza dei treni, sia di quelli esistenti, che delle prossime forniture", spiega l'assessore in una nota. Purtroppo però, qualcosa non è andato secondo i piani: i nuovi treni previsti dall'accordo non potranno essere impiegati, poiché sono troppo grandi rispetto al pozzo entro il quale devono passare per raggiungere i binari. "Del resto i treni della linea 6 hanno circolato regolarmente dal 2007 al 2013 e quelli oggetto della prossima fornitura hanno la medesima larghezza di quelli attualmente in dotazione".

Altre Notizie