Lunedi, 11 Dicembre, 2017

Scarcerazione Dell'Utri, tribunale Roma si riserva

L'appello: Forza Italia si mobilita per scarcerazione di Dell'Utri
Rufina Vignone | 07 Dicembre, 2017, 16:19

Poi Marcello Dell'Utri saprà cosa ha deciso per lui il tribunale di sorveglianza di Roma. L'ex parlamentare sta scontando una pena di sette anni nel carcere di Rebibbia per concorso esterno in associazione mafiosa. A stabilirlo saranno i giudici che oggi hanno discusso per oltre due ore in un'udienza a porte chiuse. Un compito per il quale i giudici hanno a disposizione fino a cinque giorni di tempo.

Il procuratore generale di Roma, Pietro Giordano, ha dato parere negativo in relazione alla richiesta di scarcerazione per motivi di salute avanzata dai difensori dell'ex senatore Marcello Dell'Utri nel corso dell'udienza davanti al Tribunale di Sorveglianza che si è riservato la decisione.

"A chi ancora gioca sulla pelle di Marcello Dell'Utri chiediamo di mettersi una mano sulla coscienza perché di fronte a un tumore i distinguo e la ragion di Stato non reggono più", scrive in un caustico editoriale il direttore, Gian Marco Chiocci: "Dalla giustizia italiana siamo abituati ad aspettarci di tutto". Per i medici il tumore alla prostata del braccio destro di Silvio Berlusconi, emerso dopo analisi recenti, è operabile mentre la patologia cardiologica di cui è affetto è stabile.

"Non ce la faccio più, mi sento provato e stanco".

"La detenzione domiciliare o ospedaliera è una soluzione più che ragionevole, oltre che umana", hanno affermato gli avvocati. Nella relazione, questi ultimi, hanno indicato anche cinque strutture ospedaliere, tre a Milano e due a Roma, dove Dell'Utri potrebbe essere trasferito in regime di arresti ospedalieri.

I difensori hanno spiegato: "Speriamo che il tribunale non perda di vista il problema - hanno affermato gli avvocati Alessandro de Federicis e Simona Filippi - e cioè che un uomo di 76 anni, da diverso tempo, sta espiando la sua pena girando per vari reparti ospedalieri per evidenti problemi di natura oncologica e cardiocircolatoria".

Altre Notizie