Lunedi, 11 Dicembre, 2017

Omicidio Mollicone, c'è un quarto indagato: è un carabiniere

Delitto di Arce c'è un quarto indagato è un altro carabiniere   
                       
                
         Oggi alle 15:27 Delitto di Arce c'è un quarto indagato è un altro carabiniere Oggi alle 15:27
Rufina Vignone | 07 Dicembre, 2017, 23:50

Delitto Mollicone, c'è un quarto indagato.

Sarebbe un carabiniere che prestava servizio nella caserma di Arce all'epoca dei fatti e che oggi, con il grado di maresciallo, presta servizio in altra compagnia della provincia di Frosinone. E' un carabiniere. L'iscrizione nel registro degli indagati è avvenuta nelle ultime, quando gli è stato notificato un avviso di garanzia l'ipotesi di reato di concorso in omicidio volontario. Stamattina è stato interrogato in Procura a Cassino, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Il militare disse di avere visto Serena il giorno della scomparsa, il 1 giugno del 2001, entrare nella caserma dei carabinieri.

Due giorni dopo la giovane fu trovata nel boschetto dell'Anitrella senza vita con mani e piedi legati e una busta di plastica in testa.

Sale a quattro il numero degli indagati per l'omicidio di Serena Mollicone di Arce. L'uomo, trovato morto nella sua auto nel 2008, sembrava deceduto all'apparenza per un colpo di pistola partito dalla sua pistola d'ordinanza.

L'omicidio Molliconne sembra essere arrivato ad una svolta. Ora, con il deposito della consulenza medico-legale, sull'omicidio di Serena, nella quale è stata ipotizzata la compatibilità tra lo sfondamento della porta e la frattura cranica, quelle dichiarazioni pesano come un macigno e potrebbero aprire scenari investigativi con epiloghi sino a pochi mesi fa inimmaginabili. "Anche perché - ha aggiunto l'avvocato della famiglia Mollicone - gli accertamenti eseguiti si sono svolti in maniera accuratissima".

Altre Notizie