Lunedi, 11 Dicembre, 2017

Nainggolan: "Nessuno credeva in noi, c'è un'aria positiva a Roma"

Facebook Qarabag Facebook Qarabag
Elettra Stolfi | 07 Dicembre, 2017, 13:07

17′ Velo di De Rossi e conclusione alta di Dzeko. La Roma è cambiata tanto in due anni. I giallorossi, secondi nel raggruppamento con 8 punti all'attivo, per guadagnarsi la qualificazione agli ottavi di finale devono vincere oppure confidare in una mancata affermazione dell'Atletico Madrid a Londra sul Chelsea.

La tattica prudente degli azeri consegna alla Roma il predominio del gioco ma gli uomini di Di Francesco, troppo lenti e compassati, si infrangono quasi sempre sul muro eretto dagli ospiti. "La Roma ha meritata perché ha fatto un buonissimo girone, noi abbiamo perso a Roma forse la peggiore partita della nostra stagione... domani speriamo per il Napoli". Ammoniti: Guerrier, Michel, Yanuszada, Dzeko, Rzezniczak Recupero: 3' e 2'. Il pressing degli attaccanti è andato a vuoto e il Qarabag non ha rischiato praticamente nulla. "Nessuno pensava che ce l'avremmo fatta e siamo arrivati primi, bella soddisfazione", spiega Radja Nainggolan ai microfoni di Mediaset Premium.

Nel finale la squadra di Di Francesco, dopo un primo tempo tutt'altro che convincente, torna a premere sull'acceleratore.

Il Qarabag si difende bene chiudendo ogni varco, la Roma ci mette del suo con la lenta circolazione della palla che non apre varchi nella retroguardia avversaria. E al 53' ha sbloccato il risultato: tutto merito di Perotti che, dopo aver smarcato in area Dzeko, si è avventato sulla respinta di Sehic sul destro del bosniaco e, sul filo del fuorigioco, ha insaccato di testa a porta vuota da posizione defilata. Satistiche opposte per quanto riguarda i cartellini: il Qarabag ha avuto un espulso in ciascuna delle ultime tre partite giocate, mentre la Roma è la squadra con meno cartellini accumulati in questa prima fase: tre gialli ed un rosso. La Roma prova a raddoppiare con Nainggolan ma il portiere avversario devia in calcio d'angolo. La Roma non chiude e il Qarabag va vicino al clamoroso pari.

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi, Nainggolan; El Shaarawy, Dzeko, Perotti. In panchina: Skorupski, Jesus, Moreno, Pellegrini, Gerson, Gonalons, Schick. All.: Di Francesco 5.

Qarabag (4-5-1): Sehic; Medvedev, Yunuszadä, Rzezniczak, Agolli; Garayev, Madatov, Michel, Almeida, Guerrier; Ndlovu. A disposizione: Kanibolotskiy, Amirguliyev, Huseynov, Diniyev.

Altre Notizie