Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Milan, Gattuso: "I nuovi al di sotto delle possibilità. Rijeka? Gara importante"

Milan, Gattuso psicologo punta sulla rabbia e s'appella ai tifosi Rijeka-Milan: probabili formazioni, radiocronaca e dove vederla in TV e streaming
Elettra Stolfi | 06 Dicembre, 2017, 21:04

"Quando dico che la squadra è forte, dobbiamo anche mettere in condizione questi giocatori di esprimersi al massimo". "Mi sarebbe piaciuto allenarmi in questo stadio prima della partita, un po' come facevamo noi, ma abbiamo cambiato idea". I giocatori arrivati non stavano dando quello che dovevano dare e nei momenti di difficoltà è evidente la sensazione di non essere pimpanti e avere brillantezza. La squadra rispecchia il loro carattere e quello dell'allenatore, sono forti tecnicamente e non buttavano mai il pallone. Il nuovo allenatore è convinto che i giocatori non stiano bene, probabilmente che non abbiano lavorato con sufficiente intensità negli scorsi mesi: "La condizione fisica non si può migliorare in otto giorni".

Assenti. "Devono recuperare, ho preferito lasciarli a riposo perché abbiamo fatto un lavoro importante sia ieri sia oggi".

Gattuso su Paletta: "E' un giocatore del Milan, si allena con grande voglia, non c'è nessun regalo da parte mia perchè è venuto a giocare con me in primavera, domani partirà dal primo minuto, ma non c'è nessun regalo". "Voglio vedere una squadra che sappia di essere forte e che sappia soffrire - dice Gattuso -". E' stata una grande emozione, è stata una gara molto difficile, abbiamo pareggiato 0-0. "La ricordo bene, fu molto emozionante". Biglia deve arrivare al 100%, giocherà insieme a Locatelli con il Rijeka. La squadra non è brillante fisicamente, dobbiamo migliorare. E' un aspetto che si tocca con mano. In questi due giorni abbiamo fatto carichi importanti, devo dire che vedo tutti i ragazzi che hanno grande voglia.

KALINIC - "Spero possa essersi sbloccato". Al momento corriamo meno di tutti e stiamo facendo carichi di lavoro importanti, ma devo stare attento perchè si rischia di perdere qualcuno per strada: sappiamo di dover migliorare sulla condizione fisica, non possiamo rischiare di perdere questi giocatori.

Tutta la grinta di Rino Gattuso è emersa nell'allenamento della vigilia, una doppia seduta che lo ha visto protagonista nel dare indicazioni, motivare e spronare i suoi. A livello mentale il risultato è importante, ci serve come il pane. Certo il pareggio per 2-2 con gol del portiere Brignoli a tempo scaduto a Benevento non è sicuramente l'iniezione di fiducia che serviva alla rosa rossonera già provata sia dagli scarsi risultati che da un gioco non in grado di far brillare i propri interpreti. "Non stavamo marcando a uomo, ma a zona". Ci sono giocatori importanti con un po' di problemi.

Altre Notizie