Domenica, 19 Novembre, 2017

Ufficiale: Amazon produrrà la serie tv de "Il Signore degli Anelli"!

Il Signore degli Anelli – accordo tra Warner Bros. e Amazon per la serie tv Manuel Lucaroni 13 novembre 2017- 19:28 COMMENTA L'ARTICOLO PER PRIMO Il Signore degli Anelli – accordo tra Warner Bros. e Amazon per la serie tv Manuel Lucaroni 13 novembre 2017- 19:28 COMMENTA L'ARTICOLO PER PRIMO
Zaira Scannapieco | 14 Novembre, 2017, 05:21

La notizia arriva fresca fresca di poche ore.

Ne avevamo parlato poco meno di due settimane fa, ed ora ne abbiamo la conferma: il colosso statunitense Amazon ha ottenuto i diritti per produrre una serie TV originale sulla pluripremiata saga de Il Signore degli Anelli.

Non è chiaro quali saranno i temi affrontati dal serial, cioè se l'intenzione sia quella di iniziare dai primi capitoli del Signore degli Anelli o introdurre dei prequel sfruttando lo Hobbit e le appendici scritte da Tolkien.

La serie, il cui lancio è previsto per il 2020, andrà in onda in esclusiva su Amazon Prime Video.

La serie sarà un'Amazon Prime Original e verrà prodotta da Amazon Studios. "Siamo onorati di poter lavorare con la Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e New Line per questa eccitante collaborazione per la televisione e impazienti di portare i fan de Il Signore degli Anelli in un nuovo epico viaggio nella Terra di Mezzo".

Ambientato nella Terra di Mezzo, l'adattamento televisivo esplorerà nuove storie, che precedono Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello.

I termini finanziari dell'accordo non sono stati ufficialmente resi noti, anche se alcune indiscrezioni affermano che Amazon abbia sborsato quasi 250 milioni di dollari solo per l'acquisizione dei diritti.

Opera letteraria di fama mondiale e vincitrice degli International Fantasy Award e del Prometheus Hall of Fame Award, nel 1999 il romanzo de Il Signore degli Anelli è stato nominato dai clienti Amazon come il libro preferito del millennio e, nel 2003, dal programma della BBC The Big Read come il romanzo più amato di tutti i tempi in Gran Bretagna.

Altre Notizie