Domenica, 19 Novembre, 2017

Politica pugliese in lutto: morto l'assessore al Welfare Salvatore Negro

Cronaca					Politica pugliese in lutto morto Totò Negro				
			By				Alessandro Chizzini		
		
			on		
			14 novembre 2017					
								 0 Comments Cronaca Politica pugliese in lutto morto Totò Negro By Alessandro Chizzini on 14 novembre 2017 0 Comments
Rufina Vignone | 14 Novembre, 2017, 14:49

Oltre alla politica, l'ex sindaco di Muro Leccese ricopre altri importanti ruoli, come Consigliere, e poi Vicepresidente, dell'Ordine degli Architetti di Lecce, componente del Consiglio nazionale dell'Unione delle Province italiane (UPI) e del direttivo regionale dell'Associazione nazionale comuni italiani. Confermato nella circoscrizione di Lecce, nella lista I Popolari, ha assunto la responsabilità dell'Assessorato al Welfare nella Giunta Emiliano. Dal 1995 al 2004, per ben due mandati, è stato sindaco della sua città.

E' morto stamani, dopo una lunga lotta contro la malattia, l'assessore regionale Totò Negro, titolare della delega al Welfare - Politiche di Benessere sociale e Pari Opportunità, Programmazione sociale ed integrazione socio-sanitaria.

Negro è diventato presidente del gruppo consiliare dell'Udc e componente della terza Commissione consiliare (servizi sociali) e della quarta (sviluppo economico). "Il dolore è grande, impossibile da spiegare".

"Totò Negro era una bella persona, aperto, sensibile, di buon carattere, di rara umanità": il presidente del consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, ha così espresso il suo cordoglio per la scomparsa di Totò Negro. In seguito alla notizia, nella giornata di oggi sono state sospese tutte le operazioni relative al Consiglio Regionale in segno di cordoglio.

"Con la scomparsa di Salvatore Negro - ha commentato Antonio Nicolì, segretario generale Cisl Lecce - se ne va un politico acuto e sempre attento, un rappresentante leale delle istituzioni democratiche, un amministratore che ha investito impegno e competenza in favore del suo territorio e che è sempre stato vicino ai più deboli". Ti diciamo grazie per tutto quello che hai fatto per i pugliesi più deboli.

Altre Notizie