Domenica, 19 Novembre, 2017

Italia, Ancelotti per il dopo Ventura? A ottobre aveva detto no

Italia, Ventura e Tavecchio a rischio anche in caso di qualificazione: pronti Ancelotti o Conte Italia-Svezia, Ventura? Passare potrebbe non bastare: Ancelotti alla finestra
Elettra Stolfi | 14 Novembre, 2017, 15:52

E non è tutto: a rischiare sarebbe anche il presidente della FIGC Carlo Tavecchio: il massimo dirigente del calcio italiano, difatti, potrebbe salutare in barba alla rielezione ratificata lo scorso marzo. Bisogna inoltre sottolineare come, in caso di vittoria e conseguente qualificazione ai Mondiali, Ventura diverrebbe pressoché intoccabile: in caso di accesso alla rassegna intercontinentale infatti l'attuale ct incasserà il premio prestabilito da 500.000€, ottemperando così al dovere affidatogli dalla Federcalcio - con l'accesso tramite spareggi che era, a conti fatti, l'unica via disponibile -. Troppi cambi di modulo e di interpreti di partita in partita e adesso una qualificazione ai Mondiali in bilico. Parliamo di una grande nazione, calcisticamente parlando: d'altronde non hanno mai mancato un Mondiale, se non tanti anni fa.

Allegri ha un contratto che lo lega alla Juventus ed è difficile che lasci, visto il secondo posto in classifica e il buon cammino in Champions League. Non ci sarà lo squalificato Veratti,- al pari degli indisponibili Spinazzola e Zaza e dell'escluso D'Ambrosio -, con i restanti uomini che dovrebbero essere gli stessi scesi in campo a Solna.

Ventura dovrà parlare con Tavecchio, anche lui assai contestato ma che con ogni probabilità rimarrà saldo al suo posto. Il futuro del tecnico è scritto. E per Ventura potrebbero essere gli ultimi 90 in azzurro, comunque vada. Bisognerà capire se c'è davvero quella clausola, se arriveranno le dimissioni o se ci sarà un esonero vero e proprio. Poi, si accomoderà in tribuna accanto a Giovanni Malagò, Evelina Christillin (consiglio Fifa) e Karl-Erik Nilsson (capo della federazione svedese). L'obiettivo è quello di convincere uno dei big tra Ancelotti, Conte, Mancini e Allegri. Nell'ambiente sarebbe gradito a tutti ma ci sono alcune cose da valutare: potrebbe voler allenare ancora delle squadre di club e per ingaggiarlo non basterebbe il milione e mezzo di stipendio annuo dato a Ventura.

Altre Notizie