Domenica, 19 Novembre, 2017

Pd, Renzi: "Sforzo unitario ma niente abiura"

Pd, Renzi: Renzi alla direzione Pd: "Futuro è pagina bianca: o la scriviamo noi o la destra"
Rufina Vignone | 13 Novembre, 2017, 18:37

Il segretario del PD ha chiesto a Piero Fassino di essere accanto a lui durante la campagna elettorale, con un ruolo che non ha voluto precisare: "Mi hanno accusato di perseguire la filosofia del'uomo solo al comando". E ha invitato al dialogo, anche con gli ex dem, e a una "coalizione più ampia possibile". "Mantenere le divisioni vuol dire consegnare le chiavi del Paese alla destra", ha detto l'esponente della minoranza, arrivando al Nazareno.

Renzi ha poi difeso con forza quanto fatto prima dal suo governo e poi da quello di Paolo Gentiloni: "Noi dobbiamo rivendicare con forza e con orgoglio ciò che abbiamo fatto". I dati del Pil dimostreranno che la situazione economica migliora. "Chi chiede abiure non si rende conto di quanti passi abbiamo fatto". Chiedere abiure è "assurdo, illogico inspiegabile". "Il nostro obiettivo è essere il gruppo più numeroso in Parlamento, con la coalizione che faremo siamo già oggi avanti agli altri", assicura sondaggi riservati alla mano. "Ieri (domenica, ndr) giustamente è stato fatto notare come questa ala, quest'area politica del paese, corra il rischio di essere risucchiata in una visione di centrodestra guidata da Berlusconi". Disegnando l'arco della sua coalizione, il segretario del Pd ha detto: "Credo che sia cruciale che sia coinvolta l'area moderata così come i Verdi, Idv e i Radicali, con i quali c'è una discussione non scontata né chiusa". Il movimento cinquestelle punta sul reddito di cittadinanza noi sulla riduzione delle tasse che deve partire dall'Irpef. Ma io invito tutti a dare una mano, nessuno escluso.

Altre Notizie