Domenica, 19 Novembre, 2017

Italia-Svezia, Ekdal: "Arbitro? Non mi sorprende la reazione italiana" 75 12-11

Albin Ekdal Sweden Getty Images
Remigio Civitarese | 12 Novembre, 2017, 21:01

Non dobbiamo offrire ripartenze e occasioni all'Italia.

"Ekdal e Larsson non saranno disponibili per la gara - ha aggiunto il ct della Svezia, parlando della formazione -".

C'è spazio anche per una piccola parentesi dedicata alla sua nuova avventura in Bundesliga, diversi sotto molti punti di vista da quella italiana: "All'Amburgo ci sono 50mila spettatori sempre allo stadio". "Augustinsson il nostro punto debole? - ha aggiunto il ct svedese -".

"L'arbitraggio? Bonucci può dire quello che vuole, ma per ora siamo in vantaggio noi". "Per me è la chance della carriera, senza dubbio - ha aggiunto -".

Riguardo alle percentuali di qualificazione Andersson non si sbilancia: "Non lo so, il 47, 48, 50%. noi vogliamo andare al Mondiale, questo è poco ma sicuro. Ho raggiunto traguardi di livello in Svezia, ma partecipare a un Mondiale sarebbe tutta un'altra storia". Sì so come si fa gol a San Siro, ma non so se giocherò dopo la botta che ho preso venerdì. "Tuttavia ci aspettiamo un gran possesso palla da parte loro". Ma adesso conta solo la gara di domani: l'Italia ha fatto quasi tutti i Mondiali e deve vincere. "Confermo la mia fiducia nell'arbitro di domani, sono certo che fara' bene, cosi' come sono certo che faremo bene anche noi e in modo sportivo". "Sappiamo che on subire gol ci porterà al Mondiale: questa è la nostra intenzione".

Altre Notizie