Sabato, 18 Novembre, 2017

Perché è saltato l'incontro in Vietnam tra Putin e Trump

Il Cremlino conferma l'incontro tra Putin e Trump domani il faccia a faccia Trump incontra Putin? Tillerson: se sì, parleranno di Russiagate
Rufina Vignone | 10 Novembre, 2017, 13:41

Anche il presidente cinese, Xi Jinping, è in Vietnam per l'Apec. Ma il Cremlino ha annunciato ieri che i due leader avranno un colloquio.

Il presidente russo Vladimir Putin si incontrerà con la sua controparte americana Donald Trump in Vietnam domani, venerdì 10 novembre. I due, infatti, dovrebbero annunciare l'intesa congiuntamente, hanno fatto trapelare funzionari americani all'agenzia Associated Press, ripresa immediatamente dalla russa Ria Novosti e la sua versione internazionale Sputnik.

Da Pechino, dove è ancora in corso il tour diplomatico del tycoon, il Segretario di Stato Usa Rex Tillerson ha però a stretto giro di posta smentito parzialmente l'annuncio, dichiarando che nessuna decisione ufficiale è stata ancora presa ("Non c'è mai stato un accordo, certamente non su un bilaterale formale") e che il colloquio si farà solo se ci sarà "materiale a sufficienza" da discutere. Ma con pazienza continuiamo a lavorare per raggiungere una certa comprensione.

"Nessuno più si prenderà vantaggi sul commercio con noi, metterò sempre davanti l'America con negoziati sempre su base bilaterale con chi vorrà - ha concluso Trump tra gli applausi - Dio benedica la regione Indo-Pacifica, Dio benedica gli Usa". "Entrambi i presidenti sono in città". Altrimenti l'incontro sarebbe degradato a un colloquio informale a margine del vertice Apec (Asia-Pacific Economic Cooperation) o "più tardi", nelle Filippine. "In un modo o nell'altro si incroceranno", ha detto Peskov, rispondendo alle domande dei giornalisti in Vietnam. "Ora, in questo momento, si sta concordando il momento (nella giornata), ma sarà il 10", aveva comunicato alla stampa Ushakov, citato dall'agenzia Interfax. Una riunione urgente di Putin e Trump potrebbe invece realizzarsi "in piedi", secondo l'aiutante presidenziale Ushakov. "I leader saranno insieme nello stesso spazio", ha detto ai giornalisti, quindi un incontro è possibile "in piedi", benchè, visti i segnali contrastanti giunti dalla Casa Bianca, "non è ancora chiaro".

Altre Notizie