Sabato, 18 Novembre, 2017

Evasi 1 milione 750 mila euro arresti domiciliari per Cateno De Luca

Neo-deputato Udc arrestato per evasione fiscale in Sicilia Evasi 1 milione 750 mila euro arresti domiciliari per Cateno De Luca
Remigio Civitarese | 09 Novembre, 2017, 13:56

Sono passate pochissime ore dalla nomina di Nello Musumeci come Presidente della Regione Sicilia che già arriva una notizia che probabilmente provocherà un vero e proprio scossone politico. Secondo quanto appurato dagli investigatori, i due avrebbero allestito un sistema che prevedeva l'imputazione di costi inesistenti da parte della Nazionale autonoma piccoli imprenditori a vantaggio del Caf Fenapi srl. Il deputato siciliano, appena rieletto con la lista Udc Sicilia Vera alle regionali di domenica scorsa con 5418 preferenze, è accusato di associazione per delinquere finalizzata alla realizzazione di una evasione fiscale di circa 1.750.000 euro.

"La frode- spiegano gli inquirenti- si è sviluppata basandosi sul trasferimento di materia imponibile dal Caf alla Federazione nazionale, in virtù del regime fiscale di favore applicato a quest'ultima, che avrebbe determinato un notevole risparmio di imposta".

Assieme a De Luca, anche Satta è stato oggetto del provvedimento degli arresti domiciliari, mentre altre 8 persone sono indagate a piede libero. Una vicenda per la quale la Procura aveva richiesto (nell'ottobre 2016) una condanna di 5 anni nei suoi confronti (4 per suo fratello Tindaro), tutt'ora in attesa di sentenza dopo il fallito ricorso in Cassazione dell'imputato.

Altre Notizie