Sabato, 18 Novembre, 2017

Ducati Panigale V4, regina di Eicma 2017

Ducati Panigale V4 il video ufficiale della supersportiva Primo giro al Mugello
Carmela Zoppi | 07 Novembre, 2017, 18:41

Si chiama Panigale V4 e segna un nuovo e importante capitolo nella storia Ducati, una "sinfonia" di prestazioni ed emozioni tutta italiana. Sviluppata in stretta collaborazione con Ducati Corse, sfrutta know-how e tecnologia del mondo racing per essere la moto stradale più vicina in assoluto ad una MotoGP. Eppure i mesi di illazioni non sono riusciti a stemperare la fibrillazione diffusa per l'arrivo della Panigale V4, una delle regine di Eicma. L'IMU Bosch gestisce il funzionamento dell'ABS Cornering la funzionalità Cornering Lights (DCL) presente nel faro full LED che equipaggia la Multistrada S e il Ducati Wheelie Control (DWC). La filosofia seguita dal team di sviluppo della Panigale V4 è la stessa che in Ducati guida la progettazione di una moto da corsa: la ricerca della totale integrazione tra motore, telaio e pilota.

Ma in questi anni Ducati ha ampliato la gamma anche esplorando segmenti nuovi che guardano al passato: "Ne è un esempio la Scrambler - spiega ancora Domenicali - che arriva all'Eicma in versione 1100, la più matura e tecnologica di questo nuovo brand Ducati".

Queste soluzioni contribuiscono a rendere la moto sia agile nei cambi di direzione che stabile e veloce in percorrenza, oltre a garantire una facile gestione della coppia in uscita di curva.

Ma veniamo ai numeri, che sono di quelli che fanno sognare: la Panigale V4 ha 214 cavalli in configurazione stradale (226 con lo scarico Akrapovic pensato per la pista) e pesa 195 chili. Perché presentare questa moto in presenza di tanti piloti?

A corredo anche una batteria agli ioni di litio, che ha fatto scendere il peso della 959 Panigale Corse a 197,5 kg in ordine di marcia, 2,5 in meno rispetto alla versione di serie. Questo peso, unito alla potenza di 214 CV, posiziona al vertice del segmento delle sportive la Panigale V4 S con un rapporto potenza/peso di 1,1 CV/kg.

La Ducati Multistrada si aggiorna col nuovo motore Ducati Testastretta DVT (Desmodromic Variable Timing) da 1262 cc, una nuova ciclistica, elettronica più evoluta e un aggiornamento estetico che comprende nuove ali laterali e ruote dal design più sportivo.

Altre Notizie