Martedì, 24 Ottobre, 2017

Delrio: "Mercato va bene, niente incentivi auto"

Delrio La metro di Napoli sarà la più bella del mondo Auto, per ora niente incentivi
Rufina Vignone | 14 Ottobre, 2017, 01:36

E mercoledì 11 ottobre, a conclusione dell'audizione in Senato dello stesso ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti effettivamente c'è stata la svolta.

"Con 70 milioni di euro daremo agevolazioni a 2,5 milioni di cittadini che rendono le nostre città vivibili". E porta l'esempio della sua (numerosissima) famiglia, per la quale pagava "tantissimi soldi" per quattro abbonamenti, "e questo non è giusto, perché le persone che si abbonano fanno bene sia al territorio sia all'ambiente". Nel complesso, un'operazione di rinnovo del parco mezzi circolanti che vale "7 miliardi di euro per la gomma e 7 per il ferro". "Finalmente vediamo giungere a conclusione un lavoro che ci ha impegnato negli ultimi due anni". L'argomento sarà ripreso e ridiscusso, eventualmente, dal prossimo governo. Secondo il ministro "l'eco bonus, che ha già qualche anno di vita e ha subito delle trasformazioni, va oggi riconcentrato verso quella che è la sua attitudine, il suo obiettivo principale, cioè quello di ottenere, con degli sconti fiscali, un miglioramento delle prestazioni ambientali".

In merito alla questione più importante, e cioè la clamorosa "dimenticanza" dell'introduzione del Registro telematico delle imbarcazioni (il cosiddetto PRA del mare) il ministro ha assicurato che "si procederà in questo senso" e che nel Codice "sarà previsto un richiamo sia al Registro sia allo Sted, lo sportello Telematico del Diportista".

L'esponente del governo Gentiloni ha affermato che "per ora non abbiamo scelto la strada degli incentivi".

Altre Notizie