Domenica, 22 Ottobre, 2017

I ragazzi delle scuole medie non possono andare a casa da soli

I bambini delle medie non possono tornare a casa da soli lo dice una circolare Una circolare vieta ai bambini delle scuole medie di tornare a casa da soli.
Rufina Vignone | 13 Ottobre, 2017, 01:56

"La sicurezza prevale sull'autonomia e andare a prendere i figli dodicenni a scuola non li trasforma certo in bamboccioni: gli spazi dell'autonomia sono altri", spiega all'Adnkronos Salute il pediatra Italo Farnetani, ordinario alla Libera Università Ludes di Malta, che però inviata le istituzioni a non lasciare soli i genitori e a 'lavorare' per mettere a punto strategie in grado di consentire ai ragazzi di muoversi senza correre rischi. Questo provvedimento è stato adottato in conseguenza ad una sentenza della cassazione dello scorso Maggio dove veniva condannata la scuola per la morte di uno studente investito da uno scuolabus.

Dello stesso istituto e dalla circolare che è stata ripresa da Corriere.it si legge "In caso di ritardo da parte del genitore (o delegato) nel prelevare, il docente della classe affida il ragazzo al personale collaboratore scolastico, che, con l'aiuto del personale di Segreteria, provvede a rintracciare il genitore". E questo fino a 14 anni. Spesso alle scuole medie si frequenta il tempo parziale, i genitori quando i figli escono sono al lavoro e l'alunno, rientrando a casa, impara anche a occuparsi in modo autonomo di se stesso, magari preparandosi il pranzo e organizzandosi da solo il pomeriggio di compiti.

In base a questa norma, diversi dirigenti degli istuiituti scolastici hanno diramato una circolare, e quindi diversi genitori si sono trovati a dover affrontare la novità introdotta con "Nel codice penale è specificato che per i minori di 14 anni è prevista una presunzione assoluta di incapacità e quindi, chiunque abbandona una persona minore di anni 14 della quale abbia la custodia o debba avere cura, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni". Esattamente come non hanno avuto valore fino ad ora proteste e lettere aperte dei genitori. In caso non si presenti nessuno, il Preside potrebbe addirittura chiamare la Polizia. In Italia solo il 30% dei ragazzini torna a casa da solo. Saremo davanti alla Regione Veneto a chiedere non solo più fondi, ma anche la volontà politica di investire sui bisogni degli studenti. Il traffico - precisa l'esperto - è fortemente aumentato e basta uno sguardo alle statistiche per vedere la crescita di reati nei confronti dei ragazzi.

I favorevoli alla circolare parlano invece di una misura più che giusta per proteggere i ragazzi dai pericoli e dai malintenzionati che possono incontrare per strada, soprattutto in una età delicata come quella della preadolescenza.

Altre Notizie