Domenica, 22 Ottobre, 2017

Lecce- Il Tar accoglie il ricorso del centrodestra, Salvemini senza maggioranza

Comune Lecce, reintegro esclusi c.destra Lecce, il premio di maggioranza contestato: il primo round al centrodestra
Rufina Vignone | 11 Ottobre, 2017, 21:51

Il timore della cosiddetta "anatra zoppa" sembrava ormai messo da parte, dopo che la commissione elettorale, lo scorso 19 luglio, a un mese dall'esito delle amministrative, aveva assegnato la maggioranza dei seggi alla coalizione di Carlo Salvemini: ora, però, c'è un'evoluzione che stravolge quelle certezze, dopo che il Tar di Lecce, riunitosi oggi, ha deciso di ribaltare quella decisione, rimettendo in discussione la maggioranza consiliare.

Il dispositivo del collegio presieduto da Antonio Pasca, presidente del Tar, con Patrizia Moro (consigliere) e Roberto Michele Palmieri (primo referendario) è stato reso noto intorno alle 18.30 ma le motivazioni della sentenza arriveranno probabilmente domani.

Tutti ora attendono la voce della giustizia amministrativa che potrebbe ridisegnare gli equilibri in Consiglio Comunale.

Qualsiasi sia il verdetto, è quasi certo che la faccenda approderà poi al Consiglio di Stato per il successivo grado di giudizio. Nel caso di Lecce sono 26mila 715 schede per il centrodestra al primo turno: se rapportato al bacino di voti validi (52mila 738) del solo primo turno, valgono poco più del 50 per cento; se rapportate al totale comprensivo anche del secondo turno, cioè 93mila 053, la percentuale del centrodestra si abbassa. Per diversi anni abbiamo lavorato a un percorso politico e amministrativo che ha cambiato il volto di questa città e l'ha indubbiamente migliorata. Tutti esponenti della maggioranza che sostiene Salvemini.

In pratica il centrodestra complessivamente al primo turno ha ottenuto 26.715 preferenze, pari al 52,11%.

Altre Notizie