Вторник, 12 Декабря, 2017

De Laurentiis: "Inter? Sarà una sfida impegnativa, Spalletti è bravissimo"

Ultime News Napoli, Sarri: “Var? Non mi convince” Napoli, Sarri: “Scudetto? La Juve fortissima, resta la favorita”
Zaira Scannapieco | 11 Октября, 2017, 10:31

Mertens in assoluto dalla scorsa stagione ad oggi ha giocato 57 partite con il Napoli tra coppe e campionato realizzando 43 reti.

Sarri e ADL dovranno discutere del rinnovo: in caso di addio del tecnico si pensa a Giampaolo!

L'ex allenatore dell'Empoli ha spiegato il proprio pensiero in merito alla Juventus che lui reputa la migliore e la più avanti per quanto riguarda la vittoria finale dello Scudetto: "I bianconeri sono di un altro livello". Per me resta la favorita anche stavolta e sarebbe presuntuoso paragonarsi a loro. Io nel cinema ho fatto gruppo sempre con gli stessi, mi piacerebbe continuare così anche nel calcio.

Ha detto che non cambierebbe mai Sarri con Guardiola, "nemmeno a parità di stipendio". De Laurentiis è uno che non ama cambiare allenatori, ma dovrà essere consapevole che a Sarri va riconosciuto anche sul piano economico il merito di aver rivoluzionato e sconvolto con le sue idee la nostra serie A. "In positivo mi ha stupito la Roma, in negativo il Benevento, mi aspettavo che investissero". "Come successo ad altri grandi giocatori come Cavani, Lavezzi e Quagliarella che ha vissuto questa brutta vicenda che non poteva dire a nessuno, altrimenti l'avremmo tenuto con noi perché era un giocatore sul quale puntavamo molto". Da Sarri ad Higuain, da Mertens a Chiesa, dalla questione stadio alla sfida con la Juve: cerchiamo però di entrare tra le righe delle parole di De Laurentiis.

" Diciamo che il mio calcio è simile al suo, anche se negli anni si è evoluto. Parlare di primato ora è relativo, tratto di percorso troppo breve per considerarsi indicativo".

Altre Notizie