Domenica, 22 Ottobre, 2017

Microsoft abbandona Windows 10 Mobile. Manterrà solo il supporto utenti

Microsoft sicurezza Windows 7 Windows Phone non è più nei piani di Microsoft, lo dice Joe Belfiore
Carmela Zoppi | 09 Ottobre, 2017, 17:28

Qualche anno fa il segmento mobile era dominato esclusivamente da Android e da iOS, i sistemi operativi per smartphone e tablet sviluppati rispettivamente da Google e da Apple.

Il patch diffing, così è chiamata questa procedura, è il processo di visione dei cambiamenti del codice del sistema operativo per identificare falle della sicurezza presenti nelle versioni precedenti.

E' da tempo che gli utenti possessori di device con Windows 10 Mobile si stanno chiedendo quale sarà il futuro e il supporto a questa piattaforma. Bill Gates, fondatore di Microsoft, si è affidato ad Android. Egli stesso ammette di essere passato ad altre piattaforme per valutare le differenze di app e quelle hardware che compongono l'ecosistema mobile oltre Windows. Windows 10 Mobile è definitamente morto.

Le ragioni che spiegano l'insuccesso di Windows Phone sono varie.

A questo possiamo aggiungere anche la scelta di pubblicare il sistema operativo anni dopo rispetto a quanto fatto dai rispettivi concorrenti.

Era davvero ora che Microsoft ammettesse la sconfitta.

Tuttavia niente paura, almeno nell'immediato, per gli utenti che utilizzano il sistema operativo.

Belfiore tende a sottolineare che i dispositivi in commercio riceveranno comunque bug fix e aggiornamenti per la sicurezza ma l'azienda non ha intenzione di sviluppare nuove funzionalità software o creare un nuovo hardware (smartphone) in grado di diffondere la piattaforma.

La notizia arriva direttamente dal capo del mobile di Microsoft, Joe Blenfiore, che in un tweet rassicura però gli utenti che il controllo dei bug e gli aggiornamenti di sicurezza andranno avanti.

Insomma, anche aziende come Microsoft commettono errori nei propri prodotti e Windows Phone è certamente uno di questi.

Altre Notizie