Вторник, 12 Декабря, 2017

Il giorno in cui persino Theresa May fa un po' di tenerezza

Credit Afp Credit Afp
Irmina Pasquarelli | 06 Октября, 2017, 15:45

A un certo punto il Cancelliere dello Scacchiere, Philip Hammond, le ha allungato dalla prima fila una caramella per la gola: ma la tortura è andata avanti, tra il crescente disagio della platea, che cominciava a chiedersi se Theresa fosse in condizione di concludere il discorso.

La conferenza dei Tory a Manchester è stata una fiera delle vanità, in cui ognuno ha voluto lavorare per se stesso. Ma da stasera i membri del governo si staranno chiedendo cosa fare di una premier che ha perso la residua autorità.

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore. Il premier britannico ha anche detto di comprendere i sentimenti dei cittadini dell'Unione europea che vivono nel Regno Unito e si sentono "incerti e preoccupati". Theresa May ha iniziato a perdere la voce, a tossire ininterrottamente tanto da dover interrompersi più volte. "Me ne assumo la completa responsabilità" ha concluso la May, "ho guidato io la campagna e sono molto dispiaciuta del risultato". La scritta dietro al palco, Building a country that works for everyone, ha iniziato a crollare. Si trattava di un formulario P45, una lettera di licenziamento per la May. Oramai distanziata nei sondaggi di opinione dal leader dell'opposizione Jeremy Corbyn, May ha tentato di riconquistare soprattutto l'elettorato giovanile, che nelle ultime elezioni ha disertato in massa il partito conservatore, i cui aderenti hanno un età media di 72 anni.

Altre Notizie