Giovedi, 21 Giugno, 2018

Mihajlovic sgrida il Toro: "Non siamo cattivi"

VAR e rigore cosa è successo a Torino in 5' col Verona Mihajlovic sgrida il Toro: "Non siamo cattivi"
Elettra Stolfi | 04 Ottobre, 2017, 01:28

Al 18' stupenda azione della squadra di Pecchia che, dopo un bellissimo triangolo tra Kean e Caceres, l'uruguaiano ha calciato da dentro l'area di rigore mettendo fuori di poco il rasoterra da distanza ravvicinata. L'addio di Pecchia secondo Agipronews è dato a 2,40, mentre quello di mister Baroni è dato a 2,70.

FORMAZIONE -"A centrocampo al fianco di Rincon giocherà uno tra Valdifiori e Gustafson, in difesa giocherà Lyanco". A fare compagnia al tecnico rossonero ci sono però anche Bucchi (Sassuolo), Juric (Genoa), Delneri (Udinese), Semplici (Spal).

Sembrava una domenica tranquilla per il Torino di Sinisa Mihajlovic ma il finale è thrilling. Più lontano e distaccato c'è il Genoa con 4,00. "Il gol ha portato un punto fondamentale, trascorreremo una pausa un pò più tranquilla". Circa una settimana prima di firmare con i veneti, Alessio Cerci è stato vicino al ritorno in granata: il procuratore dell'agente aveva anche incontrato il presidente Cairo ma, dopo aver interpellato Mihajlovic, scelse di non portare avanti l'affare. Al 12' nuova occasione per il Torino cross rasoterra a favorire Belotti, il centravanti fa il velo a favorire l'inserimento di Rincon, ma anche questa volta il tiro del centrocampista non inquadra lo specchio della porta. Il Gallo avrebbe dovuto uscire già prima dell'infortunio per un colpo subito nel primo tempo e che lo stava condizionando. Avevamo disputato un buon primo tempo e, sul 2-0, non ci siamo disuniti. Iago Falque al 31′ sfrutta l'assist di Ansaldi (entrato per l'infortunato de Silvestri) per battere Nicolas, che capitola di nuovo tredici minuti più tardi: conclusione imprendibile all'angolino di Niang e Toro al riposo sul 2-0.

Al 37′ si fa male Andrea Belotti, che lascia il campo in barella per un trauma al ginocchio destro, ed il Torino resta in dieci perché Mihajlovic ha esaurito i cambi.

VERONA (4-3-1-2): Nicolas; Caceres, A. Ferrari, Heurtaux, Souprayen; B. Zuculini, Buchel, Bessa; Romulo; Pazzini, Kean. All.

Altre Notizie