Sabato, 18 Novembre, 2017

Formula 1, Vettel: "Non sono contento, manca bilanciamento"

Ferrari formula uno gp singapore Red Bull Daniel Ricciardo Sicilia Sport Daniel Ricciardo in gara
Zaira Scannapieco | 16 Settembre, 2017, 14:41

Se le Mercedes hanno giocato a nascondino, come si è soliti dire in questi casi, preoccupa leggermente di più la Ferrari. "Qui si è disputata la prima gara in notturna del nostro sport e questa corsa è una delle più eccitanti della stagione".

Raiuno. La rete ammiraglia della tv di Stato propone alle 13 in "Pole Position" il prologo al Gran Premio di Singapore, "live" dalle 14 con telecronaca di Gianfranco Mazzoni affiancato da Ivan Capelli al commento tecnico, da Giancarlo Bruno e Giorgio Piola per le analisi, Ettore Giovannelli e Stella Bruno ai box.

C'è un netto contrasto rispetto alle due piste precedentemente affrontate, in quanto la velocità media, anche a causa delle numerose curve, si attesta sui 170 km/h, con solo il 47% del tempo sul giro passato con il gas completamente spalancato. Si corre sul circuito di Marina Bay, a Singapore.

Tutto quindi come da previsione della vigilia. A Monza Hamilton ha vinto partendo appunto dalla pole, mentre alle sue spalle la gara asciutta ha risistemato le gerarchie che al sabato si erano mescolate sotto la pioggia: Singapore è l'opposto tecnicamente, che cosa succederà? Così Sebastian Vettel ai microfoni di Sky Sport commenta la due sessioni di prove libere del venerdì in vista del Gp di Singapore, che hanno visto le Ferrari lontane nei tempi dalle Red Bull e dalle Mercedes.

Le probabilità di vedere la Safety Car in pista sono molto alte, e ciò è dovuto, come nella maggior parte dei circuiti cittadini, sia dalle poche vie di fuga, che dalla vicinanza dei muretti.

E proprio la Mercedes non deve essere tenuta fuori dai giochi: Lewis Hamilton ha sì accusato un distacco di un decimo e mezzo da Verstappen nelle FP3, ma la condotta super in qualifica della W08 potrebbe ridurre il gap nonostante il passo lungo della vettura della scuderia di Brackley non la favorisca sulla pista di Singapore, spesso e volentieri bestia nera della Mercedes, specie nella gestione degli pneumatici. C'è sempre più aria di divorzio in McLaren con la Honda. I due piloti della scuderia anglo-austriaca si piazzano addirittura meglio di Kimi Raikkonen e Valtteri Bottas, dati a 8,00 e 12 per arrivare primi al traguardo. Parola al circuito, per una gara che, tra le scintillanti luci, si presta molto bene a regalare nuove emozioni ai Ferraristi.

Altre Notizie