Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Juve, Allegri: "Buon primo tempo ma bisognava reggere mentalmente"

Juve, la calma di Allegri pre-Barcellona: Barcellona-Juve, Allegri: "Serve incoscienza. E facciamogli gol"
Elettra Stolfi | 13 Settembre, 2017, 14:09

Il Barcellona e il Real Madrid sono le favorite per la Champions. Barzagli gioca, ma non so dove. Paulo è cresciuto davvero molto da quando è arrivato alla Juventus. "Davanti hanno giocatori imprevedibili, anche senza Neymar e con Dembelé". "Quindi sto cercando di fare il massimo, di crescere, perchè so che questo può essere un anno importante per vincere tanto e anche per il personale".

Ecco la ricetta di Allegri per uscire indenni dal Nou Camp: "Domani bisogna segnare, non subire gol dal Barcellona per la terza volta consecutiva sarebbe difficile. Dell'elenco dei giocatori disponibili diramato da mister Allegri al termine dell'allenamento di rifinitura sostenuto a Vinovo, oltre a Chiellini, che prosegue nel suo lavoro di recupero, a Khedira e Marchisio, già assenti contro il Chievo, non fanno parte Höwedes e Mandzukic".

"Gli ultimi tre anni - sottolinea ancora Allegri - sono stati fantastici, abbiamo raggiunto due finali di Champions: la prima piuttosto inaspettata, per la seconda avevamo più speranze di arrivare davvero fino in fondo". Manca qualche giocatore, ma non c'è nessuna emergenza. Finì in gloria per la Juve e Dybala sogna il bis anche se sa che non sarà facile: "Quello che ho fatto l'anno scorso non se lo aspettava nessuno e adesso tutti si aspettano quello che ho fatto l'anno scorso". Ma soprattutto non si deve perdere l'equilibrio, è sbagliato con il Barca cercare di andarli a prendere, non si può giocare all'arma bianca.

Pochi i cambiamenti catalani, maggiori quelli bianconeri: "Rispetto a Berlino abbiamo cambiato molto e bene, la società ha sempre portato a Torino ottimi giocatori". Ripartiamo domani, con l'obiettivo di passare il turno. "Per noi cambia poco, dovremo stare attenti e bravi quando loro gestiranno la palla".

Altre Notizie