Sabato, 18 Novembre, 2017

Dzeko: "Ci mancano Totti e Salah e Nainggolan gioca troppo lontano"

CHAMPIONS LEAGUE CHAMPIONS LEAGUE
Elettra Stolfi | 13 Settembre, 2017, 08:52

Il processo di crescita a che punto è? Edin Dzeko dopo il pari in casa contro l'Atletico Madrid non nasconde la delusione per la prestazione della squadra, ma soprattutto per la sua nuova posizione in campo: "Sì, anche questa sera abbiamo visto cose buone, come nei primi 60, 70 minuti contro l'Inter, ma una squadra come la nostra non può giocare così nel finale. Serve pazienza ma era importante prendere questo punto per il morale e per andare avanti". Successivamente, a una domanda fra le differenze tra il gioco dell'anno scorso con Luciano Spalletti e quello attuale con Eusebio Di Francesco, ha fatto intendere di preferire lo stile dell'allenatore passato in nerazzurro. Difficile dirlo, siamo all'inizio.

Il bosniaco ha affermato che sono state fatte belle cose, ma che una squadra come quella romanista non può permettersi di giocare un secondo tempo a certi livelli, rischiando anche di perdere. Prima segnavo tanto, quest'anno sarà più difficile, ho toccato pochi palloni, speriamo di toccarne di più.

Si sente la mancanza di Totti? "Anche Nainggolan giocava più vicino, ora sono tutti più distanti".

Altre Notizie