Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Fincantieri: si punta all'accordo con Stx France

Bruno Le Marie e Pier Carlo Padoan Bruno Le Marie e Pier Carlo Padoan
Remigio Civitarese | 12 Settembre, 2017, 14:21

Come noto il passo indietro di Parigi sugli accordi presi e il rifiuto di lasciare alla società italiano la quota di controllo di STX France e con essa dei cantieri di *Saint Nazaire *ha acceso la polemica politica prima dell'estate, ma nel tempo da entrambe le parti si sono studiate le alternative alle prime proposte francese che avevano irritato l'esecutivo italiano.

Nessuno ieri si aspettava la svolta decisiva sul dossier Fincantieri-Stx. L'incontro doveva servire a superare questa situazione di stallo. La soluzione, però, ancora non c'è e si dovrà lavorare in vista del vertice bilaterale che si terrà il 27 settembre a Lione. Il meeting, che si è svolto al ministero dell'Economia e Finanza in via XX Settembre a Roma, ha visto di fronte Bruno Le Maire, responsabile del dicastero dell'economia di Parigi e i colleghi italiani Carlo Calenda e Pier Carlo Padoan ed è stato giudicato molto utile per fare passi avanti verso la costruzione di una soluzione di reciproco interesse per sviluppare la collaborazione italo-francese nel campo della cantieristica navale. L'obiettivo specifico dell'incontro di eri era predisporre un'ipotesi di intesa in modo che il presidente del Consiglio Gentiloni e il presidente francese Macron possano raggiungere un accordo tra 15 giorni. Macron propone invece un accordo paritario, quindi un ridimensionamento in confronto all'accordo iniziale. L'idea è quella della messa a punto di un piano (il progetto Magellano) che comporterebbe un'integrazione tra le due aziende.

Altre Notizie