Domenica, 24 Settembre, 2017

Banche, piu' prestiti a famiglie e imprese

Banche: calano le sofferenze, Abi fiduciosa Banche, piu' prestiti a famiglie e imprese
Remigio Civitarese | 12 Settembre, 2017, 23:20

In una giornata che non presenta particolari dati macro, a offrire sostegno al comparto sono gli ultimi dati diffusi dalla Banca d'Italia relativamente all'andamento del credito in luglio. Soprattutto, le sofferenze su crediti sono calate del 5,1% su base annua (erano cresciute ancora del 4,4% il mese precedente). A luglio le sofferenze lorde scendono a 173 miliardi contro i 192 miliardi del mese di giugno, registrando una contrazione pari al 9,9% su base mensile.

In questo contesto, migliore per i conti economici degli istituti di credito rispetto al passato, i prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,7%, confermando la tendenza al rialzo (+2,6% il mese precedente). Le sofferenze nette sono calate a 65 miliardi contro i 71,2 di giugno.

Roma, 12 set. (AdnKronos) - A luglio i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti dell'1,5% su base annua (1,2% a giugno). I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono risultati pari all'1,55 per cento (1,56 per cento a giugno). Nel dettaglio, i prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,7% (2,6% nel mese precedente), quelli alle societa' non finanziarie sono cresciuti dello 0,5% (erano rimasti stabili in giugno). I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,39%.

Altre Notizie