Вторник, 12 Декабря, 2017

Kondogbia proposto alla Juve: suggestione Cuadrado all'Inter

Siamo alle strette finali per il passaggio di Jeison Murillo al Valencia L'Inter verso la cessione di Murillo e Kondogbia: in corso il vertice con il Valencia
Elettra Stolfi | 13 Августа, 2017, 13:36

Queste le sue parole: "Il nostro è un lavoro di qualità, stasera abbiamo fatto una buona prestazione anche se nel secondo tempo abbiamo perso qualche palla di troppo".

Il "Corriere dello Sport" scrive che l'Inter è infuriata con Geoffrey Kondogbia per il suo tentativo di forzare la mano.

La coperta in difesa è corta? Si va verso una probabile multa (con il giocatore che non sarà convocato per l'amichevole di domani contro il Betis Siviglia), ma sullo sfondo resta sempre il mercato, con il Valencia interessato all'ex Monaco. Il comportamento non rispecchia di certo il valore della persona per come la conosco io. Un contatto non casuale, se badate bene agli indizi, visto che, non è un mistero, la Juventus è alla ricerca di un centrocampista fisico e di quantità e le caratteristiche di Kondogbia andrebbero effettivamente nella direzione dell'identikit tracciato dal tecnico Massimiliano Allegri. Si è penalizzato da solo in base al comportamento che ha avuto. Poi la società ha trovato l'accordo con l'acquirente, si fa così. No, lui dice che vuole andare al Valencia e deve andare in prestito.

Arrivato a Milano nell'estate del 2015 e pagato una cifra che raggiungerà i 40 milioni di euro comprensivi dei bonus, Kondogbia è il fiore all'occhiello della campagna acquisti dell'Inter, che lo porta in nerazzurro vincendo un derby di calciomercato con il Milan. "E' mal consigliato, ma che richieste sono!". Spalletti avrà quindi il ricambio in attacco che tanto voleva, senza dover rinunciare a Perisic, punto fermo della sua formazione. Visti i soldi spesi per lui, diventa difficile vada via in prestito.

Il rendimento del giocatore nell'arco di queste due stagioni all'Inter non è stato all'altezza delle aspettative e con l'arrivo in panchina di Luciano Spalletti, sembra non esserci spazio nel nuovo undici titolare nerazzurro.

Altre Notizie