Martedì, 26 Settembre, 2017

Nave anti-migranti in avaria, il soccorso in mare arriva da un'ong

ApprofondimentiCronaca      Fake news contro la C-Star. “Soccorsa da Ong” ma non è vero                   Di La Redazione-        11 agosto 2017       32 ApprofondimentiCronaca Fake news contro la C-Star. “Soccorsa da Ong” ma non è vero Di La Redazione- 11 agosto 2017 32
Rufina Vignone | 12 Agosto, 2017, 05:03

La nave Sea Eye è un ex peschereccio di 26 metri proveniente dall'isola baltica di Rügen, in Germania. Una scena quasi da film nelle acque libiche, scandita da numerosi 'cinquettii' su Twitter.

La notizia è stata data dalla stessa Ong Sea Eye che in un tweet ha scritto: "Siamo stati contattati dal Mrcc (il Centro di coordinamento dei soccorsi) per fornire aiuto alla #Cstar l'equipaggio si sta dirigendo verso la nave".

La C-star, nave del progetto Defend Europe - nato dal movimento "Generazione Identitaria" un'organizzazione 'multinazionale di estrema destra, francese, italiana e tedesca nata nel 2012 - n avaria nel Mediterraneo e, per colmo di ironia, è stata soccorsa dall'equipaggio della Sea-Eye imbarcazione della Ong omonima, che pattugliava quello stesso tratto di mare per il salvataggio dei migranti. Un portavoce degli attivisti C-Star ha infatti detto alla France presse che non si trovano in condizioni di emergenza e che la nave ha semplicemente spento i motori per risolvere un problema tecnico.

Le difficoltà tecniche dell'imbarcazione facente capo ha Defend Europe sono state confermate dall'organizzazione che scrive in una nota: "La C-Star è incorsa in un problema tecnico di lieve entità durante la notte". Ciò comporta che per il COLREG (regolamento internazionale per prevenire gli abbordi in mare) l'imbarcazione è considerata "senza comando", e ciò è stato comunicato alle navi in prossimità, conformemente al regolamento. Il messaggio della 'nave nera' è stato quindi raccolto e verificato dalla Eunavformed, la quale ha poi mandato la richiesta alla nave più vicina chiedendo di intervenire.

Resta il fatto che appena arrivata in prossimità della Defend Europe, quest'ultima "ha rifiutato ogni aiuto". "La Sea-Eye è quindi tornata in zona Sar (Search and rescue, ndr) su indicazioni" del Centro di coordinamento del soccorso marittimo.

Altre Notizie