Domenica, 19 Novembre, 2017

Gallipoli: segregata in casa dal suo convivente

Segregata in una stanza, picchiata e malnutrita: arrestato il compagno Gallipoli: rinchiusa in una stanza, picchiata e lasciata alla fame Liberata dalla polizia, arrestato il convivente
Rufina Vignone | 12 Agosto, 2017, 22:59

La ragazza è stata ritrovata denutrita e con evidenti lividi su braccia, gambe e collo.

Nella serata di martedì è giunta al Commissariato di Gallipoli una richiesta di aiuto con la quale un interlocutore segnalava una donna sequestrata e maltrattata in casa dall'attuale convivente. In un periodo in cui la cittadina ionica è meta di turisti che l'hanno invasa provenienti da tutta Italia, dunque, emerge una squallida vicenda familiare, che gli agenti di polizia hanno definito "terrificante".

Così i poliziotti entrati in casa e si sono trovati davanti uno scenario inaudito: la donna era infatti chiusa a chiave in una stanza. Tranquillizzata dai poliziotti e soprattutto rassicurata che l'incubo ormai era finito, la donna è riuscita a confidare agli agenti la propria condizione. Deve rispondere di sequestro di persona, lesioni personali gravi, minacce e maltrattamenti in famiglia e danneggiamento.

Altre Notizie