Martedì, 21 Novembre, 2017

Pavia, volontario vigili del fuoco denunciato: appiccava incendi "per noia"

Incendio in appartamento a Roma ai Parioli strada chiusa e zona evacuata Vigili del fuoco
Rufina Vignone | 11 Agosto, 2017, 11:21

Le ipotesi di reato di cui il pompiere dovrà rispondere sono incendio doloso e truffa aggravata. L'uomo è stato filmato e denunciato dai carabinieri di Pavia, insospettiti per una serie di incendi circoscritti in una stessa zona. L'episodio arriva a pochi giorni dalla notizia dei 15 pompieri volontari di Ragusa accusati di appiccare incendi per percepire l'indennità oraria.

Le indagini dei militari sono cominciate dopo una serie di incendi appiccati incendiando sterpaglie e cassonetti di rifiuti.

Un vigile del fuoco (volontario) in cerca di adrenalina e di un rimedio alla noia appiccava egli stesso degli incendi per poi dare l'allarme e intervenire con i compagni per spegnerlo. Il 28enne, P.M. le sue iniziali, residente a Palestro ma nato a Novara, si è dimesso dal suo incarico.

Ad aiutare i militari a identificare il responsabile alcune telecamere di sicurezza posizionate vicino alle aree di stoccaggio dei rifiuti colpite, che lo hanno immortalato mentre appiccava il fuoco.

Per giustificare il suo comportamento, il 28enne avrebbe inoltre detto che trovava il suo incarico "noioso" perché nella pianeggiante Lomellina, quasi priva di boschi, non si verificavano quasi mai incendi e capitava dunque di rado di dover intervenire operativamente.

Il giovane vigile, in servizio al distaccamento di Robbio Lomellina (Pavia) lo faceva infatti, secondo quanto ha ammesso ai carabinieri che l'hanno scoperto, non tanto per incassare la modesta retribuzione prevista in caso di intervento operativo ma soprattutto per provare l'adrenalina di giungere sul posto a sirene spiegate e quindi emulare i suoi idoli, i protagonisti di una serie televisiva ambientata negli Stati Uniti.

Altre Notizie