Lunedi, 25 Settembre, 2017

Il video della grande rissa tra due clan di rom a Bergamo

Trescore, sparatoria in piazza del mercato: un ferito Sparatoria in pieno giorno tra bande rom rivali in provincia di Bergamo: un ferito
Rufina Vignone | 11 Agosto, 2017, 12:53

Pugni, spranghe e auto che si scontrano. Poi i gruppi rivali scendono dalle vetture e, in pieno giorno, ha inizio la sparatoria in strada, protagoniste due famiglie rom. E' la dinamica dello scontro avvenuto martedì pomeriggio a Trescore Balneario, documentata da un video diffuso oggi dai Carabinieri di Bergamo. Le quattro persone arrestate (tra cui una donna e i suoi due figli), di età compresa tra i 24 e i 40 anni, si trovano attualmente ristrette nel carcere di Bergamo per i reati di rissa aggravata, lesioni aggravate e porto illegale di armi da fuoco. In via Ospedale, nella piazza di fronte all'ufficio postale intorno alle 14.30 è andata in scena una sparatoria. Poi arriva anche un'altra auto, bianca, con altri membri della famiglia Horvat: a quel punto inizia una rissa che coinvolge quasi tutti, occupando tutto il piazzale.

Le indagini ora proseguono per identificare tutti i partecipanti alla rissa e alcune persone sono ricercate, mentre sono già scattate una serie di perquisizioni. Uno di loro è rimasto ferito nello scontro ed è stato individuato e bloccato dai militari vicino al luogo della sparatoria. All'arrivo dei carabinieri è stato trasportato in ospedale a Seriate dal personale del 118: non è grave. E sempre a Trescore il 3 dicembre 2015 i carabinieri avevano sequestrato una borsa contenente due pistole, una Glock calibro 9 e una Beretta calibro 7,65, oltre a 4 caricatori e una cinquantina di munizioni. Il Corriere della Sera dice che in tutto sono stati raccolti 15 bossoli di proiettili, anche se non è ancora stato stabilito con certezza chi li abbia sparati. A trovare la borsa con le pistole, per caso, un residente che stava pulendo una botola di areazione nei pressi di una delle ville della famiglia rom.

Altre Notizie