Lunedi, 25 Settembre, 2017

Atletica, Mondiali 2017: rabbia e delusione per Gimbo

Fonte Immagine pagina Facebook ufficiale IAAF World Athletics Club Fonte Immagine pagina Facebook ufficiale IAAF World Athletics Club
Elettra Stolfi | 11 Agosto, 2017, 18:04

Che non è arrivato, purtroppo.

Dopo aver passato il penultimo ostacolo, Tamberi si è cimentato sui 2,31, ma ha fallito tutti i tentativi previsti. La prima finale di giornata sarà però quella del salto in lungo femminile, che avrà inizio alle ore 20.10; ci sarà invece un po' d'Italia nella finale del lancio del martello maschile - l'unica finale per gli uomini oggi: appuntamento alle ore 21.30, fra i magnifici 12 che hanno conquistato un posto in finale c'è anche l'azzurro Marco Lingua.

Ottava giornata di gare oggi, venerdì 11 agosto, ai Mondiali di atletica Londra 2017: stiamo ormai entrando nel gran finale della kermesse iridata che riunisce il meglio dell'atletica mondiale. L'altezza cresce e anche Tamberi prende maggiore confidenza: errore alla prima prova a 2,29, ma la seconda prova riesce sempre un po' al limite, ma riesce.

Fatali, pertanto, i tre errori commessi al primo tentativo sulle misure di 2,22; 2,26 e 2,29.

Due interventi sotto i ferri dopo quel pesantissimo crac di Montecarlo, una preparazione tostissima sotto gli occhi di papà Marco, soltanto sei gare nelle gambe (mai oltre 2.28 e con i tre nulli in Diamond League a Parigi). Halfshave, mezza barba, istrionico, pazzo e burlone ma tutto condito da un grande talento, da un grande cuore e da delle capacità evidenti. Si torna da Londra, dove cinque anni fa venne eliminato dai Giochi a cinque cerchi quando era solo un giovanotto di buone speranze, con tante lacrime ma anche con tanti segnali positivi. Ho rivisto tutto l'ultimo anno: dall'infortunio, alle operazioni, agli allenamenti.

Altre Notizie