Venerdì, 24 Novembre, 2017

Sicilia - Paolo Cento: "No ai ricatti di Alfano, in Sicilia serve discontinuità"

Angelino Alfano Angelino Alfano
Rufina Vignone | 09 Agosto, 2017, 21:06

Silvio Berlusconi prova a ricompattare il centrodestra e non esclude né Angelino Alfano nè Giorgia Meloni.

Meloni ha proposto a Berlusconi di incontrare Nello Musumeci che per FdI è "l'unico candidato in grado di vincere in Sicilia, persona competente, capace e onesta".

In questi giorni, infatti, a far notizia non sono le alleanze politiche del leader di Forza Italia, quanto la foto all'ex presidente del Milan scattata e pubblicata su Instagramm da Caroline Chenot, la titolare della Spa in cui ha risieduto Berlusconi per sottoporsi alla dieta detox di Henry Chenot, studioso del metabolismo di sportivi e vip che, numerosi, frequentano la struttura per l'efficacia del trattamento nonché per la massima riservatezza dello staff. Prima del Consiglio dei ministri del pomeriggio Alfano ha avuto un breve colloquio con Maurizio Martina, e dopo il Cdm si è intrattenuto a lungo con Graziano Delrio che ha definito l'incontro "buono ma con alcune cose da approfondire". Alfano avrebbe confermato a Berlusconi che l'idea è quella di presentare e sostenere una candidatura centrista. Nel corso della telefonata, spiega Meloni, "ho tenuto a ribadire a Berlusconi la posizione di FdI: in Siciliacome a livello nazionale vogliamo vincere con una coalizione seria e credibile".

Il leader di Fi ha ascoltato e, da buon federatore, si è preso del tempo per pensarci. Per il deputato Alessandro Pagano della Lega-Noi con Salvini, segretario regionale Sicilia occidentale: "È chiaro che se Miccichè farà fallire l'accordo sarà per la seconda volta responsabile della sconfitta dl centrodestra unito in Sicilia - ha affermato - E dopo Crocetta regalerà la regione ai 5 Stelle".

Altre Notizie