Venerdì, 18 Agosto, 2017

Google, un ingegnere ha scritto un manifesto "anti-diversità"

Google, un ingegnere ha scritto un manifesto «anti-diversità» Google, ira per il manifesto sessista di un dipendente. La compagnia: «Non rappresenta il nostro punto di vista»
Carmela Zoppi | 08 Agosto, 2017, 11:35

Un ingegnere di Google che ha pubblicato un blog in cui ha affermato che la debole presenza delle donne nel settore tecnologico si spiegava con dei fattori "biologici" è stato licenziato dal gigante dell'internet, secondo i media americani.

James Damore (questo il nome dell'autore che è stato anche dichiarato dottore di ricerca ad Harward) ha confermato al quotidiano Bloomberg il suo licenziamento, dicendo che era stato licenziato per aver 'perpetuato' stereotipi di genere', spiegando, inoltre di essere alla ricerca di tutti i possibili rimedi giudici per realizzare una controversia contro Google. È quanto sostiene un dipendente di Google in un manifesto diventato virale in queste ore, diffuso prima all'interno della compagnia e poi tra i siti di tecnologia che hanno ripreso la notizia.

Arrivato proprio mentre si discute della cultura maschilista in Silicon Valley, il manifesto ha fatto infuriare le donne (e anche molti uomini) alimentando raffiche di accuse conto "l'idiota che usa argomenti di pseudoscienza per giustificare il sessismo".

In una email al personale di cui l'Afp ha ottenuto una copia, l'amministratore delegato di Google Sundar Pichai ha difeso il diritto degli impiegati ad esprimersi, sostenendo che la maggior parte della nota poteva essere oggetto di un dibattito. Giusto, invece, "assicurarsi che i conservatori possano sentirsi a loro agio nell'esprimere le loro opinioni, lamentando la pericolosità dell'ideologia 'sinistrorsa'". Redatto da un lavoratore, il testo chiede di sostituire le iniziative per la diversità dell'azienda di Mountain View con norme che incoraggino la "diversità ideologica". Sbagliato "offrire programmi di integrazione per le minoranze etniche o di genere".

Altre Notizie