Venerdì, 20 Ottobre, 2017

Nuove sanzioni alla Corea del Nord: "Pyongyang minaccia globale"

Il leader della Corea del Nord Kim Jong Un – STR  AFP  Getty Images Il leader della Corea del Nord Kim Jong Un – STR AFP Getty Images
Rufina Vignone | 07 Agosto, 2017, 13:39

Per quanto si faccia a gara di muscoli il vero tormento di Trump è l'immobilismo di Pechino che invece, a suo dire, potrebbe risolvere facilmente il problema con Kim Joung Un. I provvedimenti, si legge in una nota, non costringeranno mai Pyongyang "a trattare sul suo programma nucleare".

Le sanzioni sono state votate all'unanimità dopo che è stato raggiunto un accordo con la Cina. A margine del forum dell'Associazione delle nazioni del sudest asiatico, Tillerson ha sottolineato inoltre che l'inasprimento delle sanzioni contro la Corea del Nord decisa dall'Onu è la prova che la comunità internazionale è unita contro la minaccia nucleare e balistica di Pyongyang.

McMaster ha aggiunto di essere consapevole che ogni attacco alla Corea del Nord potrebbe portare a "una guerra molto costosa che potrebbe causare sofferenze immense soprattutto alla popolazione sudcoreana".

Il divieto è stato annunciato alla vigilia della morte dello studente 22enne Otto Warmbier, caduto in coma dopo essere stato arrestato in Corea del Nord, dove si trovava come turista.

Il comunicato congiunto della Corea del Sud e Usa. Lo ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale americano Herbert Raymond McMaster in una intervista alla Mnsbc. Settimana scorsa invece avevo chiarito che il tempo delle parole era finito.

"E' una delle opzioni per fermare minaccia nucleare di Pyongyang".

"Il presidente Trump è stato molto chiaro su questo." ha continuato il consigliere, "Ha detto che non tollererà più le minacce della Corea del Nord".

"La debolezza non è una soluzione, il non avere paura è un prerequisito per trovare una soluzione politica" aveva dichiarato invece prima del Consiglio di Sicurezza l'ambasciatore francese Françoius Delattre.

Nel tentativo di frenare le ambizioni nucleari di Pyongyang, il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha adottato sabato una risoluzione che ambisce a privare la Corea del Nord di circa un miliardo di dollari annuali di introiti dall'export.

"Nei prossimi giorni sapremo se ci sarà una risoluzione", ha commentato il nuovo ambasciatore russo alle Nazioni Unite, Vasily Nebenzia.

Altre Notizie