Lunedi, 18 Giugno, 2018

Cassazione: nessuna correlazione tra vaccino e autismo, no al risarcimento

Cassazione: nessuna correlazione tra vaccino e autismo, no al risarcimento Cassazione: nessuna correlazione tra vaccino e autismo, no al risarcimento
Irmina Pasquarelli | 26 Luglio, 2017, 13:43

L'uomo aveva deciso di rivolgersi ai giudici e di portare il caso in tribunale perché convinto che il figlio avesse "encefalopatia immunomediata ad insorgenza post vaccini e con sindrome autistica" contratta dopo il vaccino. La Cassazione ha accolto le decisioni della Corte d'Appello di Salerno, per la quale si escludeva il nesso di causalità fra la vaccinazione e la malattia.

Secondo il tribunale, "non è al momento ipotizzabile una correlazione tra vaccinazione e malattia". La malattia di cui parla la sentenza della Corte di Cassazione è l'autismo e la sentenza dice no all'indennizzo chiesto dal padre di un minorenne con sindrome autistica.

La Suprema Corte, con il verdetto numero 18358, sposa dunque la tesi sostenuta nei due primi gradi di giudizio che, in seguito una perizia tecnica, avevano a loro volta respinto la richiesta del padre del minore escludendo il nesso di causalità tra antipolio e autismo. Allo stesso modo è stato disconosciuto il contenuto della consulenza tecnica d'ufficio che "dopo avere ripercorso la storia clinica e la letteratura scientifica sull'argomento" è arrivata alla conclusione "di trovarsi di fronte a una patologia, il disturbo generalizzato dello sviluppo, di cui non è tuttora ipotizzabile una correlazione con alcuna causa nota in termini statisticamente accettabili e probanti".

La Suprema Corte ha riesaminato la consulenza tecnica, e ha infine rigettato il ricorso del genitore, ritenendo che non vi fossero elementi decisivi per confutare la conclusione dei periti.

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin è ovviamente soddisfatta: "Direttamente o indirettamente la tesi principale dei No Vax è di paventare un presunto collegamento tra le vaccinazioni e l'insorgenza di malattie come l'autismo, giocando sulla paura delle madri e delle famiglie".

La Corte di Cassazione è intervenuta nuovamente sulla relazione tra vaccino e autismo. Gli Ermellini precisano che, in base alla perizia, concorre all'autismo "un possibile ruolo di fattori genetici, mentre non sussistono ad oggi studi epidemiologici definitivi che consentano di porre in correlazione la frequenza dell'autismo con quella della vaccinazione Sabin nella popolazione". Non si è fatto attendere, a questo proposito, il commento soddisfatto del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che, oltre a mettere in evidenza come il nesso tra autismo e vaccini sia ora stato negato sia dalla comunità scientifica che dal diritto nazionale, ribadisce la bontà della scelta del Governo relativamente al contestato decreto vaccini, che è ora all'esame della Camera. Occorre, quindi, "smentire definitivamente le false notizie, le bufale che hanno alimentato paure ingiustificate e contribuito a far precipitare le coperture vaccinali. Con la forza della ragione e della scienza dobbiamo voltare pagina e lavorare insieme per tutelare la salute dei nostri concittadini", conclude Lorenzin.

Altre Notizie